Primo Europe on the Ground per la Parigina

Articolo pubblicato il 18 dicembre 2007
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 18 dicembre 2007
Per la serie EOTG, voto per Parigi! 5 dicembre 2007. Piove a Parigi. ma che importa? Non saranno certo due gocce d'acqua a fermare i nostri giornalisti babeliani accorsi da ogni parte d'Europa. Un bel melting-pot. Una polacca, un'estone, un'italiane un portoghese a briglie sciolte per le strade di Paris, alla mercé dei 'mangiatori di rane'. Kadri, Elisa, Natalia, Jorge.
Dietro ai quattro nomi un solo volto, quello di Cafebabel.

Il giornale di internet diventa più ‘umano’ grazie ai progetti EOTG. Molto più di una pura e semplice serie di indagini volte a nutrire la riflessione su un argomento sociale e le colonne di Cafebabel.com, EOTG è prima di tutto l'occasione per uno scambio culturale tra persone che normalmente si vedono solo da dietro lo schermo di un computer o all'Assemblea generale dell'associazione.

Dopo 72 ore di riunione, 154 caffè e mezzo bus ?? al Martini Café, 1457 e-mail (di cui 3/4 inviate da Ruth e Jean-Sèb), questo piccolo mondo si è riunito a Parigi per lavorare. E perché no, per farsi un bicchierino!

Ma chi erano questi giovani europei giunti da lontano?

Elisa, giovane stagista italiana a Babel international, non ha risentito troppo del cambiamento d'aria perché l'anno trascorso nel caos parigino l'ha vaccinata eccome! È con relativa 'tranquillità' che ha avvicinato gli impiegati parigini e i gestori delle sale da fumo nell'ambito dell'indagine sull'entrata in vigore della legge antifumo nei locali pubblici (bar, ristoranti, brasserie). Torinese, Elisa conosce bene l'argomento in quanto l'Italia è stato uno dei primi paesi a far applicare la legge antifumo nel gennaio 2005, e in modo abbastanza drastico.

Natalia, la nostra editor polacca, si è lanciata nelle strade del Marais per uno studio sulla convivenza tra la comunità ebrea e quella omosessuale, insediate entrambe nello stesso quartiere. Natalia ha voluto scoprire come si guardano le due facce del Marais. E quali sono i loro rapporti nella vita di tutti i giorni.

Kadri, la babeliana venuta dal freddo. Stretta nel suo pesante cappotto grigio e bianco, con una sciarpona in tinta con i mezzi guanti, ha intervistato i protagonisti dello scottante problema della casa a Parigi e della crisi che ne è scaturita. in  Estonia, dove la vita è organizzata attorno alla divisione tra abitanti d'origine russa e 'veri estoni', il problema della casa non è sentito forte come in Francia. Il suo programma di lavoro è stato tra i più intensi...

 

Least but not last, Jorge, il testimone 'digitale' di questa edizione. Jorge ha realizzato un reportage fotografico sull'altra Parigi, quella non romantica, dei senza fissa dimora, dei poveri. Per 3 giorni, Jorge e la sua macchina fotografica sono stati i testimoni di questa aporia parigina: nel cuore delgi addobbi natalizi e dello shopping frenetico che invade la miriade di strade parigine in questo periodo, i senza tetto e le loro 'case' di fortuna.

I risultati di queste indagini e la photogallery di Jorge presto su questi schermi.

Ancora un pò di pazienza...

Sophie Helbert & Jean-Sébastien Lefebvre

Traduzione : Saveria Arma  & Sophie Janod