Prende il via a Roma la “Ciemmona”

Articolo pubblicato il 27 maggio 2011
Articolo pubblicato il 27 maggio 2011
Centinaia di ciclisti si sono dati appuntamento a Roma dal 27 al 29 maggio 2011 per partecipare alla Critical Mass interplanetaria, detta anche “Ciemmona”. di Tiziana Sforza Nata fra i ciclisti urbani di San Francisco nel 1992 al grido di "Noi siamo il traffico", la Critical Mass è sbarcata finalmente anche nella Capitale nel 2003.
Da allora, l'ultimo venerdì di ogni mese un assembramento “casuale” composto da centinaia di biciclette si sposta come un fiume in piena nelle strade della Capitale e si impone all'attenzione delle macchine, dimostrando che la bicicletta è un mezzo di trasporto con la stessa dignità (se non maggiore) delle auto.

Riappropriarsi -  anche per poche ore - di strade e piazze quotidianamente soffocate dalle auto è l’obiettivo della Critical Mass, che ovviamente nasce e trova ragion d’essere soprattutto nelle città prive, o quasi, di percorsi ciclabili protetti. E’ un incontro casuale di ciclisti in un luogo concordato ed è piuttosto anarchica: non c’è un percorso stabilito a priori, non ci sono leader, non ci sono regole. E’ soprattutto pittoresca, allegra, dissacrante, civilmente impegnata, colorata, ecologica, socievole, frequentata da gente di tutte le età e tutte le classi sociali. La Critical Mass è aperta anche ai non ciclisti, ad esempio skaters, monopattini, pedoni…

La cosa più simpatica (e a volte surreale) sono le conversazioni che si sviluppano fra i ciclisti e gli automobilisti o i motociclisti esasperati in quanto letteralmente bloccati per strada da quello che non si sarebbero mai aspettati di vedere: un fiume in piena di allegri ciclisti.

I ciclisti solitamente spiegano le motivazioni dell’evento, distribuiscono volantini, parlano delle virtù di usare la bici (è ecologica, è economica, è relazionale), sono gentili e a volte ironici. Se un automobilista è particolarmente aggressivo si lascia perdere: non vale la pena perder tempo e rovinarsi la pedalata!

La Ciemmona, nata per festeggiare il compleanno della Critical Mass di Roma, dal 2004 ha sempre registrato migliaia di partecipanti. “Inforcheremo la nostra bicicletta per riprenderci il diritto ad abitare una città a misura di persone, e non di macchine” dicono gli organizzatori, perlopiù membri delle tante ciclofficine popolari di Roma.

Tre gli appuntamenti da non perdere: venerdì 27 maggio alle ore 18, al Colosseo per il consueto appuntamento mensile della Critical Mass di Roma; sabato 28 maggio alle ore 16 al Parco Schuster (San Paolo) prenderà forma l'evento centrale della tre giorni, la Ciemmona; domenica 29 maggio alle ore 12 al Parco di Traiano ci sarà l'appuntamento finale, quest'anno in versione “agreste”, con un picknick sull’erba e lontani dallo smog ma sempre attenti ai diritti dei ciclisti.