Polonia: partecipazione di massa degli espatriati

Articolo pubblicato il 23 ottobre 2007
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 23 ottobre 2007

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Più di 170mila polacchi si sono recati alle urne per le elezioni legislative del 21 ottobre. Una partecipazione da record. Ecco le immagini delle file ai seggi nel mondo.

Dublino, Irlanda

I polacchi che vivono in Irlanda hanno potuto votare in tre diversi seggi elettorali: Dublino, Cork e Limerick. Alcuni di questi espatriati hanno percorso più di 200 chilometri soltanto per votare.

Parigi, Francia

Vicino agli Champs Elysées c’era un’atmosfera molto conviviale che ha invaso le cabine elettorali all’Ambasciata polacca a Parigi. Le persone chiacchieravano per passare il tempo durante le due ore di attesa necessarie per entrare nelle cabine elettorali.

Londra, Gran Bretagna

L’epicentro della diaspora polacca in Europa: «Perchè fate la fila?», chiedono alcuni passanti curiosi. «Per la democrazia», rispondono. Alcuni hanno anche aspettato 6 ore per votare!

Standford, California

Ricercatori e studenti hanno votato in seggi elettorali poco affollati. Circa 30.000 persone sono registrate in tutti gli Stati Uniti.

Reykjavik, Islanda

Anche nella piccola Islanda c’erano persone che desideravano votare!

Varsavia, Polonia

Festa post-elettorale. I giovani polacchi sono felici di sbarazzarsi di 2 anni di Governo conservatore dei fratelli Kaczinsky e di vedere affrontati i temi civili ed etici in maniera più liberale.