Pattinaggio ad alta velocità in Olanda: uno sport fuori dal comune

Articolo pubblicato il 08 marzo 2009
Articolo pubblicato il 08 marzo 2009
L’Elfstedentocht (Attraversamento delle undici città) consiste in 200 chilometri di pattinaggio, bicicletta o skate, ad alta velocità tra i canali e i laghi ghiacciati della Frisia, nel nord dei Paesi Bassi. Vi partecipano fino a 15mila amatori ogni anno e l'evento sta oltrepassando le frontiere nazionali. Focus su questo sport nel suo centenario.

Gli atleti che partecipano a questa competizione non sono dei “cavalli da corsa” ben allenati o, piuttosto, dei “cavalli da soma”, gente che conosce bene il terreno, agricoltori cresciuti in questi ambienti, in grado di sopportare il dolore ed il freddo, e soprattutto gente che sa qual è la posta in gioco. Il vincitore qui diviene una celebrità all'istante, un nome conosciuto. La gloria è il principale riconoscimento per questa fatica.

Nazionalismo frisone?

CobeleefFriesland.nl sì si conquista la gloria eterna nei Paesi Bassi. Il pattinaggio su ghiaccio è qui particolarmente diffuso: è il più popolare dopo il calcio. Se escludiamo la Norvegia e la Germania, ci sono pochi paesi che prestano tanta attenzione a questo sport. Ero negli Stati Uniti quando si è tenuta la sedicesima edizione “dell'Attraversamento delle Undici Città” nel 1997: la Cnn gli ha dedicato un servizio di trenta secondi. La Frisia è molto orgogliosa di organizzare l'evento in undici città: Leeuwarden, Sneek, IJlst, Sloten, Stavoren, Hindeloopen, Workum, Bolsward, Harlingen, Franeker e Dokkum. È uno dei pochi momenti in cui il resto dei Paesi Bassi guarda verso il nord e si interessa realmente a cosa vi sta succedendo. In quell'occasione gli olandesi s’interessano alla loro “minoranza frisona” e forse provano un po' di patriottismo frisone. Potrebbero addirittura scolarsi un po' di Beerenburg (liquore frisone) per scaldarsi e magari ornarsi con una bandiera frisa sulle spalle.

La competizione si surriscalda

Ci sono anche parecchi tratti (detti ”Klunen” o “kluning points”) in cui non c'è ghiaccio, e su questi bisogna camminare tenendo i propri pattini addosso. È un compito che richiede capacità particolari e si rischiano lesioni alle caviglie. Il vincitore dell'ultima edizione, nel 1997, è stato Henk Angenent, un coltivatore di cavoli di bruxelles di 41 anni. Tra i partecipanti c’era anche il principe Willem-Alexander, che attualmente si trova in zone decisamente più fredde (il 13 febbraio 2009 ha creato un blog che documenta il suo viaggio in Antartide). Dal 1989 si tiene una versione alternativa dell’”Attraversamento delle undici città”, a Weissensee, in Austria. La gara originale non può tenersi ogni anno in Olanda, visto che la temperatura si deve mantenere attorno ai -10 gradi Celsius per almeno una settimana, e il ghiaccio deve essere spesso almeno 15 cm. Il riscaldamento climatico si fa sentire anche qui ?

www.fryslanmarketing.nl

La temperatura media nei mesi invernali è salita di circa 2 gradi Celsius dal 1951 e periodi di gelo permanente sono sempre meno frequenti. Nel frattempo gli Olandesi e i Frisoni si fanno prendere ogni anno dalla febbre del viaggio delle 11 città. Ogni volta che la temperatura scende sotto lo zero, nonostante la paura ogni anno per l’avanzare dell’effetto serra, vediamo i primi spericolati allenarsi sui laghi. Le notizie nazionali mostrano ragazzini che si divertono sul ghiaccio. Magari l'anno prossimo le gare si potranno svolgere. Se dovesse succedere, invito l’Europa intera a godersi uno spettacolo indimenticabile venendo in Frisia, e perché non farlo con i mezzi pubblici ? Se riduciamo la nostra impronta ecologica, le possibilità che questo evento spettacolare si verifichi potrebbero aumentare.

Poesia dell’autore

Pensa, infinite distese di ghiaccio su di un nudo paesaggio

Pensa, il vento sferza sul tuo volto e la neve cade sui tuoi occhi

Pensa, dita, naso e orecchie ghiacciati

Pensa, la gara più dura del mondo