Partecipazione civica: dai giovani, per i giovani

Articolo pubblicato il 15 marzo 2017
Articolo pubblicato il 15 marzo 2017

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Camminando per le strade di Tirana vedo i bar pieni di persone di tutte le età, dai giovani ai pensionati. E mi sono chiesto: “perché i giovani trascorrono tutto il giorno al telefono in un bar invece di impiegare le proprie energie in qualcosa di più produttivo?”

Trattandosi di un paese in via di sviluppo e di un mercato emergente, l’Albania sta affrontando un processo di democratizzazione per poter entrare nell’Unione Europea. E perché questo avvenga, molto deve ancora cambiare. Chi meglio dei giovani ha il potere e l’energia necessari a cambiare il paese?

Tenendo presente tutto ciò e cercando darmi una risposta, mi sono venute in mente due alternative: forse non c’è voglia di partecipazione civica da parte della gioventù, oppure i giovani non hanno opportunità di impegnarsi per le cause in cui credono.

observing-at-university-election-dayNel corso delle mie ricerche, mi sono imbattuto nell’USEYCA (US Embassy Youth Council). Si tratta di un’organizzazione guidata e formata da giovani, nata quest’anno dall’iniziativa dell’ambasciatore degli USA in Albania, H. E. Mr. Donald Lu. USEYCA mira non soltanto a impegnare i giovani in eventi di partecipazione civica per contribuire a limitare i problemi che ostacolano la democratizzazione dell’Albania, ma da modo ai giovani di sviluppare le proprie capacità di comunicazione, di comando, di difesa e relazionali. Attraverso l’organizzazione di varie attività, l’USEYCA può realmente dare un contributo alla comunità e l’energia dei giovani può essere indirizzata verso attività produttive. Essendo indipendente e apolitica, quest’organizzazione può acquisire un ruolo da organo di controllo per il governo, allo scopo di combattere la corruzione e incoraggiare il dialogo politico.

Olta Myslimi, co-fondatrice di USEYCA, dice che la struttura dell’organizzazione consta di quattro dipartimenti: Civic Engagement, PR e Media, Projects and Community Service e Fun and Entertainment.

Come spiegato da Olta, nel corso di quest’anno USEYCA si è impegnata con diverse iniziative. Il primo progetto era in collaborazione con il Centro per le Iniziative Legali in Albania, il cui scopo principale è la lotta alla corruzione nel sistema dell’istruzione superiore. Hanno fatto parte del progetto quattro club di studenti, nati in quattro facoltà dell’Università di Tirana: legge, economia, scienze sociali e giornalismo, arte. Questi club si riuniscono frequentemente per discutere di potenziali soluzioni contro la corruzione. Alcuni membri dell’USEYCA sono stati persino chiamati, in qualità di osservatori indipendenti, alle elezioni del Rettorato Universitario di quest’anno.

meeting-at-the-university Oltre alle iniziative legate alla politica, USEYCA da un contributo alla comunità anche attraverso il volontariato. Per la giornata dei bambini, alcuni membri dell’organizzazione hanno scelto di trascorrere una giornata tra i bambini della Romani Baxt School e di donare 30 zaini e strumenti per l’istruzione per il nuovo anno scolastico. La giornata è trascorsa giocando con i bambini e assistendo a un concerto organizzato dai piccoli.

Olta condivide con noi anche informazioni sull’ultimo movimento organizzato da USEYCA. Riconoscendo il valore del nostro patrimonio culturale, questo movimento chiede ai cittadini albanesi di inviare foto di fortezze e altri siti archeologici che necessitano di ricostruzione. Queste foto sono state postate sulla pagina Facebook di USEYCA: https://www.facebook.com/youthcouncilalbania/.

A-day-with-the-childrenUSEYCA dovrebbe senz’altro ispirare i giovani albanesi a fare qualcosa di utile e produttivo per la loro crescita personale e per la comunità, piuttosto che passare il tempo seduti in un bar con lo smartphone. I numerosi progetti di quest’organizzazione dimostrano che se le giovani menti entrano in azione, con il loro potenziale possono produrre un’enorme quantità di idee e di lavoro.

Quindi, la prossima volta che vi ritrovate seduti da qualche parte a chiedervi cosa fare, fate qualche ricerca e potreste scoprire non solo USEYCA ma anche altre organizzazioni giovanili che vi aiuteranno a diventare cittadini attivi. Per di più, potreste anche fondarne una vostra se siete appassionati ad una causa. Dovrete soltanto osare e essere volenterosi.

Per ulteriori informazioni su USEYCA e su come farne parte consultate il sito: http://useycalbania.org/

Words by Ina Gjika

Photo credits to The US Embassy Youth Council

Original article @mladiinfo.eu