Oneeurope: la piattaforma della generazione erasmus

Articolo pubblicato il 24 aprile 2014
Articolo pubblicato il 24 aprile 2014

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

La giovane Hanna Starchyk, bielorussa residente in Germania, è una dei 100 appasionati attivisti europei e da tutto il mondo che credono fermamente nel principio dell'Europa unita. Proprio da Facebook è venuta a sapere della possibilità di svolgere un tirocinio in Social Media Management e ha fatto richiesta per entrare a far parte del team di OneEurope.

Intervista di: Ana Alibegova

La giovane Hanna Starchyk, bielorussa residente in Germania, è una dei 100 appasionati attivisti europei e da tutto il mondo che credono fermamente nel principio dell'Europa unita. Proprio da Facebook è venuta a sapere della possibilità di svolgere un tirocinio in Social Media Management e ha fatto richiesta per entrare a far parte del team di OneEurope. Attraverso la piattaforma di OneEurope, non solo è possibile per i giovani informarmi su ciò che accade oggi in Europa, ma anche affrontare seri problemi come la crisi dell'identià europea, la disoccupazione giovanile, i conflitti e la qualità dell'educazione. Ciò che rende OneEurope unica rispetto a tutte le altre piattaforme a favore dell'Europa è proprio il coraggio di esprimersi apertamente riguardo ad ogni questione e di incoraggiare i giovani a condividere le proprie idee e a diventare ambasciatori attivi, volontari, occasionalmente scrittori e lettori regolari. Qui di seguito, Hanna rivelerà la storia dietro a questo movimento di base. 

M!: Da dove nasce l'idea di OneEurope? In quale ambito si collocano le vostre attività?

Hanna: OneEurope è nato da un gruppo di Facebook dove dei giovani da tutta Europa potevano discutere di diverse questioni riguardanti l'Unione. Nel 2011, Ivan Botoucharov e Cherian Grundmann ebbero l'idea di promuovere il dibattito sull'Europa e si sono resi conto che l'interesse e il potenziale in questo campo era enorme. Dato che un gruppo di Facebook non era abbastanza per l'entusiasmo, le idee e il numero totale dei suoi membri, decisero di aprire un sito web. L'idea è stata promossa da altri numerosi appassionati europei che si sono resi disponibili per un aiuto tecnico nella creazione del sito. Anche un gran numero di autori ed editor si sono mostrati interessati a contribuire al progetto. 

Offriamo agli europei una piattaforma dove possano parlare di questioni che sono importanti per loro. Non solo possono esprimere le proprie idee, ma anche le idee della loro generazione. Sanno che attraverso OneEurope ciò che dicono sarà ascoltato. La popolarità di OneEurope è dovuta soprattutto alla sua presenza attiva e alla forte strategia di social media: il nostro obbiettivo è quello di offrire al nostro pubblico informazioni e aggiornamenti dal nostro sito direttamente su qualsiasi social network che preferiscano. Siamo lieti di poter dire che grazie al duro lavoro dei nostri Social Media Manager, la popolarità di OneEurope si sta espandendo rapidamente non solo nei social network più utilizzati, come Facebook, Google+ e Twitter, ma anche in quelli per le nicchie più ristrette, come Pinterest, LinkedIn, StumbleUpon e VK. 

Oltre agli articoli, ai video ed alle immagini create dal team di OneEurope, condividiamo anche informazioni sugli eventi, le iniziative, le campagne ed i progetti in Europa direttamente dalle nostre organizzazioni partner. Abbiamo ambasciatori in diversi Paesi europei ed il loro ruolo è quello di rappresentare il progetto e stringere legami con gli attivisti locali e con le iniziative europee. 

M!: Essendo un movimento di base, come organizzate il vostro lavoro? Quanto è difficile coordinare i vostri attivisti? 

Hanna: Beh, per quanto riguarda l'organizzazione dell'andamento del lavoro, OneEurope potrebbe benissimo fare da esempio alla stessa Unione Europea. Sebbene i nostri attivisti siano sparsi per tutta Europa, il nostro network di comunicazioni ben sviluppato ci permette di restare in contatto 24 ore su 24. Ciascun volontario sa che in caso di problemi tecnici, organizzativi o di qualsiasi altra natura, ha diversi modi per mettersi in contatto con gli altri attivisti. Usiamo GoogleTalk, Skype, le chat di gruppo su ed i gruppi tematici su Facebook, uno strumento di collaborazione online chiamato Podio, e naturalmente e-mail e newsletter. Nel nostro caso, si può dire che la distanza geografica sia più un aspetto positivo che negativo: grazie ai diversi fusi orari, c'è sempre qualcuno online in grado di aiutare. In più, Ivan e Cherian tengono sempre d'occhio ciò che succede sul sito web e sui vari social network e ,quando necessario, aiutano i collaboratori con una migliore soluzione tecnica o di contenuto. In questo campo, entrambi hanno un'enorme esperienza.

At the same time, the com­mon in­te­re­st in the de­ve­lo­p­ment of OneEu­ro­pe and in rai­sing aware­ness of Eu­ro­pean is­sues mo­ti­va­tes our ac­ti­vists for prac­ti­cal­ly fla­w­less work: they al­ways come up with new ideas and often do more beyond their basic role in the pro­ject. It is also the pe­cu­lia­ri­ty of OneEu­ro­pe that there are no li­mi­ts for crea­ti­vi­ty: peo­ple learn from each other and try them­sel­ves in the sphe­res they did not dare be­fo­re. We are very gra­te­ful to our ou­tstan­ding team – peo­ple who bring their kno­w­led­ge, ta­lent, ideas and time to OneEu­ro­pe. All OneEu­ro­peans have per­ma­nent jobs, or are stu­den­ts, and many of them are in­vol­ved in other pro­jec­ts in their coun­tries and uni­ver­si­ties. That is why we are espe­cial­ly proud to have such a hard­wor­king and ver­sa­ti­le team.

Allo stesso tempo, l'interesse condiviso nello sviluppo di OneEurope e nella sensibilizzazione sulle questioni europee stimola i nostri attivisti a lavorare praticamente senza mai uno sbaglio: hanno sempre nuove idee e spesso fanno molto più di quello che il loro ruolo nel progetto preveda. Inoltre, una delle caratteristiche di OneEurope è che non ci sono limiti alla creatività: si può imparare molto a vicenda e ci si può mettere alla prova in cose che prima non si osava fare. Siamo molti grati al nostro gruppo sensazionale, composto da persone che offrono a OneEurope le loro conoscenze, il loro talento, le loro idee ed il loro tempo. Tutti i membri di OneEurope hanno un lavoro stabile, oppure sono studenti, e molti di loro sono coinvolti in altri progetti nei loro Paesi e nelle loro università. Questo è il motivo principale per cui siamo fieri di avere un team così versatile ed efficiente.

Leggi l'intero articolo