Numeri che parlano da soli: i preservativi delle Olimpiadi di Rio 2016

Articolo pubblicato il 30 maggio 2016
Articolo pubblicato il 30 maggio 2016

Il Comitato Olimpico Internazionale ha annunciato di voler distribuire 450.000 preservativi agli atleti che parteciperanno alle Olimpiadi di Rio quest'estate. Troppi? Forse, ma meglio abbondare considerando l'epidemia di Zika che ha colpito il Brasile.

I Giochi Olimpici di Rio 2016 hanno già un loro record olimpico. A più di due mesi dall'inizio della manifestazione infatti il Comitato Olimpico Internazionale (CIO) ha annunciato di voler distribuire 450.000 preservativi agli atleti provenienti da tutto il mondo. Comfort e piacere assicurati, sapendo che ogni singolo sportivo potrà in questo modo avere ben 84 rapporti protetti.

Durante i Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014 furono "solo" 100.000 i condom distribuiti tra gli atleti. Segno che in qualche modo la lotta contro la diffusione dell'AIDS, promossa sin dalle Olimpiadi di Barcellona 1992, viene presa sempre più seriamente dai piani alti del mondo dello sport internazionale. Oltre a ciò, la distribuzione di massa di contraccettivi di gomma agli atleti risponde ad un altro pericolo, legato alla situazione sanitaria attuale del Brasile: l'epidemia del virus Zika, il quale è stato provato essere allo stesso modo sessualmente trasmissibile. Dopo tutto, qualcosa bisognerà pur fare per assicurare l'incolumità delle delegazioni sportive in arrivo.

_

Questo articolo fa parte della nostra rubrica Numeri che parlano da soli: statistiche, vignette ed analisi, per capire meglio il mondo intorno a noi.