Non perdete la bussola!

Articolo pubblicato il 22 marzo 2006
Articolo pubblicato il 22 marzo 2006

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Viaggiare in Europa non è cosa facile, se consideriamo come i nomi dei luoghi cambiano nelle varie lingue europee. Siebenbürgen potrebbe sembrare, vocabolario di tedesco alla mano, un posto per campeggiare circondati da sette castelli; ma sarebbe meglio assicurarsi di avere con sé una scorta d’aglio: si tratta, infatti della parola tedesca per Transilvania. E ancora, chi riuscirebbe a ricondurre Pressburg (ancora tedesco) a Bratislava, la capitale della Slovacchia? State attenti anche quando prendete un treno in Italia: potrebbe capitare che vogliate andare a Monaco ma, dal momento che gli italiani chiamano così sia il Principato nel sud della Francia, che la città tedesca Munich, potreste capitare indifferentemente in una della due! Florence, poi, è del tutto diverso dall’italiano Firenze. Per finire, gli inglesi hanno spesso difficoltà con la geografia europea pure nella loro lingua. Un ripasso veloce: Vienna non ha i canali, a differenza di Venezia, e Stockholm non è la capitale della Svizzera!