Nessuna sanzione per Spagna e Portogallo: scelta saggia dell'Unione Europea?

Articolo pubblicato il 03 agosto 2016
Articolo pubblicato il 03 agosto 2016

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Nonostante i loro deficit di bilancio elevati, la Commissione Europea ha deciso di non imporre alcun tipo di ammenda a Spagna e Portogallo. Alcuni commentatori sostengono che questo mina il patto di stabilitá, mentre altri dicono che sia inutile punire due paesi in situazioni giá cosí difficili.

La Commissione mina il patto di stabilitá

Handelsblatt, Germania

La Commissione Europea ha operato la sua decisione con altri potenziali peccatori  del deficit di bilancio, criticia Handelsblatt: "Come si puó continuare a prendere sul serio i cani da guardia del bilancio di Bruxelles, se questi non hanno mai sanzionato le violazioni del patto di stabilitá? ... Sia il governo di Lisbona che quello di Madrid hanno fatto costose promesse elettorali e allo stesso tempo non hanno agito sulle riforme strutturali principali.  La Commissione avrebbe quantomeno dovuto avere una reazione simbolica . Ma la sua incapacitá di agire secondo questa linea ha forse a che fare con altri cronici trasgressori di bilancio. Il 2017 sará un anno di elezioni presidenziali e la Francia dovrebbe finalmente portare il suo deficit pubblico sotto il tre per cento. ...La Commissione non sarebbe in grado di sanzionare la Francia se quest'anno dovesse punire Spagna e Portogallo. Questo é il motivo principale per cui qiueste due  nazioni l'hanno fatta franca.  (28/07/2016)

L'UE cede di nuovo agli stati membri del sud 

De Telegraff, Paesi Bassi

La Commissione Europea ha perso tutta la credibilitá, sostiene il  De Telegraaf : "Spagna e Portogallo non stanno rispettando le regole. E Bruxelles ha deciso di dare loro ancora piú tempo per mettere le cose in ordine. Nessuna sanzione, quindi.  Il Commissario dell'UE per gli Affari Economici ,Pierre Moscovici, ha giustificato questa decisione dicendo che sono stati fatti degli errori, ma che adesso bisogna pensare al futuro. . Ma non é la credibilitá stessa un fattore chiave per il futuro? L'Eurozona si sta trasformando sempre di piú in un'unione monetaria in cui i membri deboli non vengono corretti in tempo e vengono salvati appena le cose iniziano ad andare male. I risultati dei test bancari escono questa settimana.  Gli Stati membri colmeranno le lacune  con i soldi delle tasse, contrariamente ai nuovi accordi?Questo testerá nuovamente la fermezza di Bruxelles." (28/07/2016)

Non é una vittoria per il governo spagnolo -

El País, Spagna

El País plaude la decisione di Bruxelles di non sanzionare la Spagna per il suo disavanzo eccessivo, ma dice che il governo spagnolo non puó interpretare questo fatto come un successo: "é chiaro che l'economia spagnola non meritasse questa punizione - a differenza del governo che ha tagliato le tasse nel bel mezzo del programma di consolidamento del bilancio - e che anche una modesta multa non risolverebbe il problema della stabilitá finanziaria.  Anche se l'economia ha avuto un leggero calo ( almeno per il momento- perché  una risoluzione sui fondi strutturali é ancora in corso) questo non puó essere definito un trionfo politico dopo quattro anni di fallimento nella correzione del deficit. …Bisogna anche dire, peró, che le condizioni imposte da Bruxelles sono difficili da soddisfare.  Quest'anno il deficit é esploso e riportarlo di nuovo sotto al 5 per cento sará un'impresa impossibile. …soprattutto tenendo conto che il governo di transizione sta semplicemente utilizzando misure di breve periodo per risolvere un problema che, come Bruxelles continua a sottolineare, é di natura strutturale" (28/07/2016)

Una decisione politicamente saggia 

Der Standard, Austria

Der Standard sostiene che la Commissione Europea ha fatto la scelta giusta: "Riflette il conflitto storico tra Germania e Francia che vi é stato nella zona euro a partire dal 1998. A Berlino ci sono i guardiani della dottrina purista dell'Euro, mentre a Parigi gli statisti mettono politica e crescita davanti alla stabilitá. Da questo punto di vista, la decisione della Commissione Europea di non sanzionare Spagna e Portogallo é stata molto saggia. I Paesi dell'Eurozona devono agire all'unisono, coordinare le misure e creare un'unione economica e monetaria flessibile. L'Unione se l'è sempre cavata nel migliore dei modi ogni volta che i suoi membri hanno cercato profitti insieme piuttosto che competere l'uno contro l'altro. Nessuno dovrebbe essere piú consapevole di ció come il principale beneficiario dell'Euro, ossia la Germania (28/07/2016)

---

30 Countries, 300 Media Outlets, 1 Press Review. The euro|topics press review presents the issues affecting Europe and reflects the continent's diverse opinions, ideas and moods.