Napoli, Lead partner del quarto meeting di USEAct 

Articolo pubblicato il 27 maggio 2014
Articolo pubblicato il 27 maggio 2014

Nella con­tea di Øst­fold in Nor­ve­gia­ si tiene il quarto seminario di USE-Act promosso dalla Comunità Europea e dove il Comune di Napoli è Lead partner. Un'occasione per parlare di riqualificazione territoriale e sviluppo sostenibile.

Si svol­ge dal 26 al 28 mag­gio, nella con­tea di Øst­fold in Nor­ve­gia, il quar­to se­mi­na­rio a tema della rete USEAct (Azio­ni per lo svi­lup­po ur­ba­no so­ste­ni­bi­le) di cui il co­mu­ne di Na­po­li è Lead Part­ner. Il tema del se­mi­na­rio è: “In­ter­ven­ti per il riuso delle aree ur­ba­ne, part­ner­ship, fondi e ge­stio­ne”.

Nel­l’am­bi­to dello svi­lup­po so­ste­nibi­le, e quin­di della ri­qua­li­fi­ca­zio­ne ur­ba­na, sa­ran­no pre­sen­ta­ti dei casi stu­dio che fo­ca­liz­za­no l’at­ten­zio­ne sulle me­to­do­lo­gie adot­ta­te dalle am­mi­ni­stra­zio­ni pub­bli­che per ge­sti­re gli in­ter­ven­ti di riu­ti­liz­zo delle aree ur­ba­ne, so­prat­tut­to dal punto di vista del rag­giun­gi­men­to di obiet­ti­vi det­ta­ti da in­di­ca­to­ri di qua­li­tà. In­fat­ti, un’ef­fi­ca­ce ge­stio­ne della ri­qua­li­fi­ca­zio­ne di­pen­de anche dal­l’a­na­li­si dei ri­sul­ta­ti e quin­di dalla crea­zio­ne di piani e li­nee-gui­da al rag­giun­gi­men­to di al­cu­ni tar­get. Il con­cet­to di qua­li­tà è le­ga­to a quel­lo della den­si­fi­ca­zio­ne: seb­be­ne la den­si­tà ur­ba­na abbia sem­pre avuto una con­no­ta­zio­ne ne­ga­ti­va, den­si­fi­ca­re se­con­do delle linee guida per pun­ta­re a stan­dard di ef­fi­cien­za le fa as­su­me­re una nuova ac­ce­zio­ne.

Altri temi al cen­tro del mee­ting sono le me­to­do­lo­gie che le pub­bli­che am­mi­ni­stra­zio­ni pos­so­no adot­ta­re per at­trar­re in­ve­sti­to­ri pri­va­ti nelle aree in­te­res­sa­te dagli in­ter­ven­ti di ri­qua­li­fi­ca­zio­ne.Tra i par­te­ci­pan­ti al mee­ting, oltre a Na­po­li, ci sa­ran­no rap­pre­sen­ta­ti pro­ve­nien­ti da Baia Mare (Ro­ma­nia), Ba­ra­kal­do (Spa­gna), Buc­kin­gham­shi­re (UK), Du­bli­no (Ir­lan­da), Nitra (Slo­vac­chia), Riga (Li­tua­nia), Trie­ste (Ita­lia) e Vil­la­de­cans (Spa­gna), non­ché i mem­bri del con­si­glio della con­tea di Øst­fold.

Il pro­get­to eu­ro­peo USEAct, nel­l’am­bi­to del pro­gram­ma del­l’U­nio­ne Eu­ro­pea UR­BACT, si pro­po­ne la pro­get­ta­zio­ne e lo svi­lup­po di aree ur­ba­ne esi­sten­ti, senza il con­su­mo di altre ri­sor­se ter­ri­to­ria­li, con uno svi­lup­po mi­ra­to al­l’ef­fi­cien­za ener­ge­ti­ca ed alle ri­qua­li­fi­ca­zio­ne di edi­fi­ci sto­ri­ci o di­smes­si.