Mov(i)e To Berlin: si conclude il TFF con vittorie e nuove promesse

Articolo pubblicato il 02 dicembre 2015
Articolo pubblicato il 02 dicembre 2015

La 33esima edizione del Torino Film Festival si conclude il 28 novembre dopo otto giornate intense di appuntamenti cinematografici vecchi e nuovi.

Il 28 novembre sono stati assegnati i tanto attesi premi ai film in concorso al TFF, nella prima sezione Torino 33 – Concorso Internazionale Lungometraggi, la giuria formata da Valerio Mastandrea, Marco Cazzato, Josephine Decker, Jan-Ole Gerster, Corin Hardy assegna il premio di Miglior film (equivalente a € 15.000) a Keeper di Guillaume Senez, giovane regista belga che sceglie due protagonisti quindicenni per spiegare le difficoltà e la difesa di una gravidanza inaspettata e all'inizio indesiderata.

Il Premio Speciale della giuriaFondazione Sandretto Re Rebaudengo (di € 7.000) se lo aggiudica La Patota di Santiago Mitre; lungometraggio ispirato a un classico argentino del 1960 (La patota di Daniel Tinayre) che ritrae un personaggio femminile alle prese con una nuova vita. La protagonista, Dolores Fonzi, vince inoltre il Premio per la Miglior attrice.

Il Premio per il Miglior attore va a Karim Leklou per il film Coup De Chaud di Raphaël Jacoulot. Il film francese vince anche il Premio del pubblico.

hh

Il Premio per la Miglior sceneggiatura va ex-aequo a A Simple Goodbye di Degena Yun (regista e attrice cinese specializzata presso il dipartimento media della Royal Holloway University di Londra), e Sopladora de Hoja di Alejandro Iglesias Mendizábal (regista messicano classe 1983).

Nella sezione TFFdoc la giuria composta da Maja Bogojevic, Leonardo Di Costanzo, Marie Losier assegna il premio di Miglior film per Internazionale.doc (del valore di € 5.000) a Fi Rassi Rond-Point di Hassen Ferhani per "la precisione, il rigore, la pertinenza delle scelte che permettono di trasformare un luogo di lavoro duro e di morte in una serie di tableaux vivants colmi di delicatezza, ironia e calore umano."

Il Premio Speciale della giuria per Internazionale.doc viene assegnato a Gipsofila di Margarida Leitão, regista portoghese.

Nella sezione ITALIANA.DOC la giuria composta da Jonas Carpignano, Minnie Ferrara, Giovanni Giommi, assegna i seguenti premi: Miglior Film per Italiana.doc a Il Solengo di Alessio Rigo de Righi e Matteo Zoppis e il Premio Speciale della giuria per Italiana.doc a La gente resta di Maria Tilli.

Nella sezione ITALIANA.CORTI la giuria composta da Dente, François Farellacci, Tiziana Lo Porto, assegna il Premio Chicca Richelmy per il Miglior film (€ 2.000 offerti da Associazione Chicca Richelmy) a Le dossier de Mari S. di Olivia Molnàr (di origine belga), e il Premio Speciale della giuria a La dolce Casa di Elisabetta Falanga.

Il Premio Scuola Holden con una giuria composta da allieve e allievi del college assegna il premio Miglior sceneggiatura di Torino 33 a Sopladora De Hojas di Alejandro Iglesias Mendizábal.

E' possibile consultare gli altri premi collaterali e le menzioni speciali al link: http://www.torinofilmfest.org/novita/568/i-premi-collaterali-del-33-torino-film-festival.html

Questo report fa parte del progetto editoriale "Mov(i)e to Berlin", una collaborazione tra Cafébabel Torino e Cafébabel Berlino. Nel quadro del progetto le due redazioni offrono copertura bilingue del TFF e della Berlinale tramite uno scambio dei propri reporter.