Mappa della settimana: Nuit Debout, tornano gli Indignados?

Articolo pubblicato il 14 aprile 2016
Articolo pubblicato il 14 aprile 2016

"Nuit Debout", l'azione di protesta nata in Francia dalle manifestazioni contro la legge sul lavoro, sta coinvolgendo rapidamente altri paesi europei. Attraverso una mappa interattiva, guarda le città coinvolte oltralpe, ma anche in Spagna, Belgio e Germania.

Non è più una semplice impressione: i cittadini europei sono arrabbiati, decisamente arrabbiati. Da 5 anni a questa parte, movimenti di protesta investono regolarmente il Continente. Dopo Occupy (nel 2012), gli Indignados (2011 e 2012), le proteste in Turchia (2013), Euromaidan (2013), è il momento di Nuit Debout in Francia.

Da due settimane migliaia di persone partecipano alle manifestazioni in place de la République, a Parigi. Coloro che scendono in piazza, subito definiti da alcuni media "gli Indignados francesi", rivendicano il fatto di essere un movimento di democrazia diretta.

Le proteste di Nuit Debout riguardano anche la Germania, il Belgio e la Spagna. Sabato 9 aprile a Berlino e Liegi si sono radunate diverse centinaia di persone. Su Internet è possibile seguire le manifestazioni grazie agli hashtag: #NuitDebout, #32mars, #LoiTravail.

Le manifestazioni erano iniziate già a marzo, nell'ambito delle proteste contro la riforma del lavoro proposta da Myriam El Khomri, ministro dell'impiego, della formazione professionale e delle politiche sociali. Le modifiche contestate dovrebbero introdurre numerosi cambiamenti (tuttora in corso di discussione e oggetto di trattative politiche) che potrebbero influire in modo decisivo sulla vita del lavoratore medio.

È possibile seguire l'andamento delle proteste sul sito Convergence des Luttes.

Naviga la mappa a schermo intero.

Fonte: Convergence des Luttes