Mappa della settimana: Netflix non è tutto relax

Articolo pubblicato il 21 aprile 2016
Articolo pubblicato il 21 aprile 2016

Giro di vite su Netflix: basta all’uso di VPN e altri espedienti, per impedire agli utenti di visualizzare i contenuti non autorizzati nei loro paesi. Dato che molti paesi al di fuori degli USA si beccano dei bidoni tra i contenuti disponibili, ci siamo chiesti in quali stati europei sia più conveniente il servizio. Chi può vedere House of Cards e chi si deve accontentare di Jessica Jones

La recente sterzata di Netflix verso la sicurezza ha lo scopo di rendere il servizio impenetrabile. Dopo averne avuto abbastanza degli astuti trucchetti informatici utilizzati dai propri clienti per accedere ai contenuti visualizzabili solo negli Stati Uniti, la compagnia sta cercando di mettere la parola fine alla pratica di utilizzare le reti di telecomunicazioni private (VPN) ed altri metodi per ingannare i propri server.

Il gigante americano di video streaming ha recentemente espanso il suo bacino di utenti per arrivare ad includere altri 130 Paesi, aggiungendo, tra gli altri, Serbia, Russia e Polonia. Il totale ha raggiunto ora quota 190, anche se il servizio non è ancora disponibile in Cina o in regioni soggette a «restrizioni del governo statunitense sulle aziende americane,» quali Siria, Corea del Nord e Crimea.

Ciononostante, l'accesso ai contenuti può variare significativamente da Stato a Stato per via delle leggi sul copyright e delle autorizzazioni di ciascun Paese. Nel gennaio di quest'anno il sito finder.com ha stilato una lista per vedere come si presentavano i diversi Stati. In quella data, la versione americana del sito aveva ottenuto di gran lunga il maggior numero di autorizzazioni, con 5.750 titoli tra serie tv e film. Chi vive nelle Isole Vergini britanniche, non solo può godersi i benefici finanziari del paradiso fiscale, ma anche una delle più ampie scelte nella libreria di Netflix, con 3.608 opzioni diverse.

In Europa, l'Irlanda si piazza al primo posto, offrendo ai suoi cittadini 2.963 titoli disponibili in streaming, tallonata da vicino dalla Lituania che, con un'offerta di 2.937 produzioni, supera ampiamente tutti i vicini del Baltico. Nelle parti basse della classifica troviamo l'Albania, dove gli appena 233 titoli disponibili non offrono molte possibilità di una maratona su Netflix per rilassarsi.

---

Fonti: visita finder.com per il servizio completo. I dati relativi a Cipro, Montenegro e Kosovo non sono disponibili. 

Questo articolo è parte della nostra serie Mappa della settimana: tracciando il grafico delle statistiche importanti per l'Europa, una mappa alla volta.