L'Unione Mediterranea presto realtà?

Articolo pubblicato il 10 marzo 2008
Articolo pubblicato il 10 marzo 2008

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

La riunione del Consiglio Europeo, il voto del Trattato di Lisbona alla Camera dei Comuni e allarme Ue: l'elettricità italiana tre volte più cara di quella greca. Le ultime da Bruxelles.

L'Ue tutela i consumatori

Il 10 marzo la Commissaria Europea per la tutela dei consumatori, Meglena Kuneva, annuncerà il vincitore del primo premio europeo del consumatore. I partecipanti? Le campagne in difesa dei diritti dei consumatori che prendono in considerazione, tra le altre cose, gli abusi dei servizi bancari, i trasporti aerei, il costo della telefonia e il controllo delle vendite on line. Il premio fa parte delle attività che si svolgeranno in occasione della Giornata europea del consumo, il 15 marzo 2008.

Secondo Meglena Kuneva «in Belgio la telefonia fissa è più cara del 20% rispetto all'Olanda, mentre in Italia l'elettricità è tre volte più costosa che in Grecia o in Finlandia».

Sarkozy e Merkel: il summit

Il 13 e il 14 marzo si svolgerà a Bruxelles il Consiglio europeo. I capi di stato e di governo tratteranno temi cruciali per il futuro dell'Europa come la lotta contro il cambiamento climatico o la sicurezza. Era anche previsto l'annuncio congiunto del Presidente francese Nicolas Sarkozy e della Cancelliera tedesca Angela Merkel sull'accordo raggiunto sul progetto di un'Unione mediterranea. Nonostante questo Sarkozy non ha mancato di mettere in ridicolo la sua omologa tedesca: in un'intervista esclusiva al quotidiano francese Le Figaro ha rivelato le linee essenziali dell'accordo. Un altro esempio del gusto diplomatico dell'iperattivo Nicolas.

Waris Dirie gioca a nascondino

La famosa ex-modella di origine somala, ma naturalizzata austriaca, Waris Dirie, aveva fatto perdere le sue tracce, il 5 marzo a Bruxelles, dopo aver partecipato a una conferenza sulle mutilazioni genitali femminili nel quadro dei festeggiamento della Festa della donna. Dopo due giorni la donna, che è anche ambasciatrice Onu, è ricomparsa. La polizia belga, per rispetto alla sua privacy, ha rinunciato alle indagini.

Londra ratificherà il Trattato di Lisbona

Anche se, come dice il proverbio, "finché non vedo non credo", la Camera dei Comuni si riunirà, il 12 marzo, per ratificare il Trattato di Lisbona. Non tutti sono contenti, perché molti, sostenendo che il Trattato non è altro che una Costituzione travestita, chiedono che venga sottoposto a referendum. La ratifica inglese, in ogni caso, potrebbe essere la molla per dare il via alle ratifiche negli altri Paesi Ue.

Foto nel testo: 1. Merkel e Sarkozy (cgomelnowipernitycomhomcgommel & Guillaume Paumier/Flickr); 2. Waris Dirie (Amartz n VA/Flickr); 3. Dibattito alla Camera dei Comuni (liberal democrats/Flickr)