"Lungo il Danubio - Una Storia Erasmus" - Un'ode alle Amicizie Internazionali

Articolo pubblicato il 06 aprile 2017
Articolo pubblicato il 06 aprile 2017

Ti sei mai domandato come sarebbe l'Europa se non esistesse l'Unione Europea? Se sei curioso di conoscere una potenziale risposta, immergiti nella caotica, pericolosa e nostalgica Europa del 2031 che Fabio Mauri racconta nel suo primo libro "Lungo il Danubio".  

Ispirandosi alle avventure del suo Erasmus, questo ingegnere del software italiano ha deciso di presentare la ricchezza e i vantaggi dell'Unione Europea attraverso una storia d'amore, di musica e di viaggio. Incontriamo oggi Fabio per scoprire come la fiction può essere usata per comunicare l'importanza dell'Europa in maniera più interessante e divertente dei grigi comunicati stampa di Bruxelles.

Nell'Europa del 2031 internet è stata sostituita da tante sottoreti isolate, la libertà di movimento da frontiere chiuse e l'unità con la divisione, l'inemicizia e il conflitto. Nonostante il collasso dell'Unione Europea la sua eco risuona ancora nei cuori di quelle persone cresciute in un mondo senza frontiere, dove gli scambi culturali erano incentivati. Nostalgici di questo passato, un gruppo di ex-studenti Erasmus, sfidando leggi e barriere, decide di incontrarsi nuovamente per celebrare i trent'anni della loro indimenticabile amicizia internazionale.

Lasciando un segno profondo nell'immaginazione del lettore, "Lungo il Danubio" ci rende partecipi della storia d'amore tra Klàra e Daniele e della sua evoluzione negli ultimi trent'anni. Inoltre, la ricchezza e i benefici di appartenere all'Unione Europea, per noi così scontati che quasi ce ne dimentichiamo, verranno messi in risalto, mostrando come sarebbe il mondo se la pace e le libertà più fondamentali sparissero di colpo.

"Lungo il Danubio", primo libro della serie "Una Storia Erasmus", si ispira ai numerosi soggiorni internazionali dell'autore, prima fra tutte la sua partecipazione al Progetto Erasmus e le amicizie strette grazie a questo. I protagonisti del libro, la bella e avventurosa Klàra, simbolo di 'tutto quello nel quale vale la pena credere', e Daniele, un romantico ma disilluso Europeista, trasmettono vivamente quello stato d'animo che solo il viaggiare rende possibile.

Comunicare l'Europa in un modo diverso

Con la serie "Una Storia Erasmus" Fabio ha l'intento di avvicinare i lettori alle problematiche europee, sottolineando quanto questa istituzione, nonostante i suoi problemi e lentezze, migliori la vita di tutti noi: "Per questo ho scritto il libro, è il mio modo di portare un messaggio positivo in un mondo che diventa ogni giorno più divisivo".

Per raggiungere questo obbiettivo, l'autore ha deciso di non immischiarsi con la politica ma di concentrarsi su qualcosa che potesse risvegliare l'interesse dei lettori per la causa europea: "Ho combinato tre ingredienti principali: l'amore, perché ti dà la forza di fare cose incredibili; l'amicizia, perché è in grado di farti attraversare il mondo; e la musica, perché è l'unica lingua in grado di superare differenze e avvicinare persone di qualunque provenienza.

Un futuro non tanto improbabile

Trovarsi a vivere in un'Europa ostile e piena di paure, dove la vita dei cittadini viene soffocata dal regionalismo e dalla guerra, non è poi così improbabile. Come Fabio sottolinea, stiamo affrontando un periodo di crisi e bisogna essere vigili: "Ci troviamo in una situazione molto pericolosa, con tutti questi movimenti populisti e la mancanza di interesse per i temi europei. Spero che il libro possa mostare che se non ci diamo da fare ora, questo è il futuro che ci aspetta".

Per l'autore, la soluzione alla crisi sta in buona parte nell'ascoltare le critiche costruttive, rendendo i cittadini più partecipi delle scelte future. Solo in questo modo i vari popoli europei potranno ricordarsi che l'Unione Europea è "la miglior idea che abbiamo mai avuto". Anche per questo Fabio è stato invitato a partecipare a diversi eventi nelle istituzioni europee, dove ha avuto la possibilità di suggerire un modo diverso, divertente e entusiasmante, di coinvolgere i cittadini.

Le recensioni positive ricevute dal suo libro e i numerosi workshop ai quali è stato invitato hanno convinto il giovane italiano di essere sulla buona strada. Così questo stesso mese pubblicherà la seconda parte della serie, "Oceano Mediterraneo", nella quale Klàra e Daniele scopriranno di non essere mai stati veramente troppo lontani. Preparati ad essere coinvolto nelle loro avventure!

L'Europa tornerà ad essere unita? Gli amici Erasmus riusciranno a incontrarsi nuovamente? Klàra e Daniele torneranno insieme? Rispondi a questi interrogativi leggendo "Lungo il Danubio - Una Storia Erasmus".