Londra: Uomini in marcia per le loro madri, mogli e figlie

Articolo pubblicato il 23 gennaio 2017
Articolo pubblicato il 23 gennaio 2017

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Le migliaia di donne che stanno marciando a Londra per protestare contro il nuovo Presidente degli Stati Uniti hanno deciso di portare anche figli, genitori, fidanzati e mariti.

La marcia delle Donne ha presumibilmente riunito milioni di persone in tutto il mondo appena una giorno dopo l'inaugurazione di Donald Trump come 45° Presidente degli Stati Uniti d'America. Il The Daily Mail stima che circa 100.000 persona abbiano preso parte alla marcia di Londra.

Dal momento che le donne stavano protestando, anche molti uomini hanno preso parte alla manifestazione ribellandosi contro il nuovo Presidente degli USA. Ecco perché 6 di loro hanno partecipato alla marcia.

Philip, 7 anni, Londra: "Sono venuto qui oggi perché Trum è cattivo con le donne. Dice delle cose molto brutte sulle ragazze in tv, quindi io e mia madre siamo venuti qui oggi per fargli vedere che non può dire quelle cose."

Ed, 47, Londra: "Beh, quest'uomo è un vero incubo per tutti gli abitanti del pianeta, soprattutto per le donne. Sono venuto perché, in un certo senso, ho sentito che dovevo dimostrare alle donne il mio sostegno. Ho portato mia figlia con me, lei è ancora troppo piccola per capire cosa sta suggendendo, ma io sono qui anche per lei. Speriamo che in futuro capisca che Trump non è una persona normale e che non possiamo più accettare tutto quello di sbagliato che fa. Ne abbiamo avuto abbastanza".

James, 23, Bristol: "La mia ragazza mi ha fatto venire ed è un piacere essere qui. Ma è triste che dobbiamo protestare ancora per qualcosa del genere, no? Voglio dire, siamo nel 2017! Le donne hanno avuto la vita più difficile della nostra sin dagli inizi dei tempi e ora che stiamo facendo dei progressi quest'uomo attacca brutalmente le donne e la passa liscia! È a dir poco incredibile, ma siamo qui per combattere".

Cole, Londra: "È una fottuta disgrazia quello che ha detto e fatto quest'uomo. Come sia stato eletto non si capirà mai. Ma tutte queste donne potenti sono qui per fargli vedere che loro sono più forti di quanto lui pensi. Sono qui semplicemente per cercare di fare la mia parte".

Yussuf, 35, Londra: "Le donne sono meravigliose e il fatto che qualcuno possa trattarle tanto male e che per di più sia Presidente...Io ho una madre, è qui anche lei, e io sono così orgoglioso che ci siano tante persone qui. Spero mandi il messaggio".

David, 29, Londra: "Perché non sarei dovuto venire? Voglio dire, è ovvio che questo tizio vada fermato".