L'inverno sta arrivando: persi nella tormenta dei proverbi europei

Articolo pubblicato il 16 dicembre 2015
Articolo pubblicato il 16 dicembre 2015

Con le giornate che si accorciano e il freddo che avanza, molti si coprono e partono alla scoperta dei mercatini natalizi e dei paesaggi invernali. L’Europa accoglie con entusiasmo l'inverno che si avvicina e le lingue non sono da meno. Cafébabel dà uno sguardo ad alcuni modi di dire "invernali" e ai proverbi provenienti dal Vecchio Continente.

La parola danese Hygge significa qualcosa del tipo: "la sensazione di avvolgersi davanti al fuoco con la famiglia e gli amici, stringendo una tazza di cioccolata calda, mentre il freddo inverno scandinavo bussa alla finestra della vostra capanna di tronchi". Contiene qualche elemento delle parole inglesi cosy o snuggly ("confortevole"), ma è unica nel suo genere (nella sua sintesi), con un particolare accento sul calore della famiglia e degli amici.

Porta un po' di "Hygge" nella tua vita, grazie a questa facile ricetta di Johnsen & Partners.

Se sostituiamo la baita danese con uno chalet alpino, il verbo francese s’emmitoufler può fare al caso nostro. Può essere tradotto grosso modo con "avvolgersi" (magari nel vostro maglione natalizio preferito?). Più a sud, anche l'espressione italiana "imbacuccarsi" o il verbo spagnolo acurrucarse ("accoccolarsi"), possono servire allo scopo, sebbene potreste non aver bisogno di un vocabolario "invernale" sulle coste del Mediterraneo!

Il clima più caldo non sembra però impedire al linguaggio del "freddo" di intrufolarsi in alcune frasi spagnole. Se trascorri le vacanze giù al sud, puoi romper el hielo ("rompere il ghiaccio") per alleggerire l'atmosfera quando inizi una conversazione con qualcuno. Se incontri un francese, invece fai attenzione a non usare troppe parole "di ghiaccio", poiché in Francia si usano in modo dispregiativo. Una persona con un "cuore di ghiaccio" (coeur de glace) è una persona senza sentimenti, e se uno è "ghiacciato" (il est givré) vuol dire che è completamente pazzo!

Se per errore commetti un tremendo passo falso (faux pas) e le cose ti sfuggono di mano, aggravandosi in modo esponenziale, puoi usare l’immagine di una "palla di neve", non importa dove ti trovi: "l'effetto palla di neve", in italiano, ha i suoi omologhi faire la boule de neige, in francese, e convertirse algo en una bola de nieve, in spagnolo. Mentre se hai bisogno di dichiarare la tua innocenza, puoi sempre dire di essere "candido come la neve": white as snow in inglese o blanc comme la neige in francese.

Preparati ad un inverno internazionale imparando il testo di Let it go in più di 20 lingue (DisneyMusic)

Per trovare invece qualcosa di più originale, bisogna spostarsi più a nord. La Germania ha una grande quantità di proverbi capaci di farti battere i denti. La frase sich wie ein Schneekönig freuen ("essere felice come una Pasqua" in italiano) ha più o meno lo stesso significato dell'espressione inglese to be pleased as Punch, poiché evoca il nome di un personaggio della Commedia dell’arte italiana. Schneekönig letteralmente vuol dire "Re delle nevi" e, sebbene le origini del modo di dire non siano chiare, la parola è stata usata in Sassonia per descrivere in modo ironico l'ex Re di Svezia, Gustav Adolf, descritto dalle cronache come un anziano scorbutico.

Quindi, se ti stai preparando ad una vacanza invernale in Europa, non dimenticare di portare con te questi proverbi insieme alla tua sciarpa di lana. Dopo tutto, come dicono gli spagnoli: cuando el grajo vuela bajo, have un frío del carajo ("quando il corvo vola basso, fa un freddo del cacchio").