L'insalata russa? In Russia è polacca

Articolo pubblicato il 06 dicembre 2006
Articolo pubblicato il 06 dicembre 2006

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Paul, tedesco, si vanta di avere un palato sopraffino. E ama dire che le specialità del vecchio continente non hanno alcun segreto per lui: conosce a memoria gli éclairs francesi (chou ripieni di crema o cioccolato), il risotto italiano e il chorizo (salume) spagnolo. Un bel giorno decide di partire per assaggiare queste delizie sul posto. Prima tappa del suo periplo culinario: la Russia. Vorrebbe assaggiare la famosa “insalata russa” che conosce bene: pomodori, carote, piselli e cetrioli. Ma a Mosca questo mix si chiama “insalata polacca”. Paul prosegue il suo viaggio ed approda in Italia. A Bologna vuole assolutamente assaggiare il suo piatto preferito: spaghetti alla bolognese. Un nome poco usato che corrisponde piuttosto al ragù. Deluso Paul rientra in Germania per fare una tappa nella capitale. Dove vuole assolutamente mangiare i Berliner, bignè di Carnevale. Peccato che nessuno capisca cosa vuole. Perché a Berlino un berliner è una crepe…