L'Europa e le vacanze McDonald's

Articolo pubblicato il 02 agosto 2004
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 02 agosto 2004

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

La McDonaldizzazione, (secondo George Ritzer), ovvero la vita quotidiana in format, ha raggiunto anche le vacanze degli europei: lesperienza in un Center Parc.

Abbiam voluto una vacanza a basso costo, abbiam preferito esser certi dei nostri conti, abbiam scelto dei format affermati dintrattenimento in cui massima è la risposta al bisogno di rilassarsi nello spazio più ristretto. Detto in breve: nostro figlio ha scelto il suo giocattolo e noi, i genitori, lo stress zero. Ecco perché siamo andati in un Center Parc presso Hochsauerland nella Germania centrale. I Center Parcs sono uninvenzione olandese ed un esempio ben rappresentativo di McDonaldizzazione. Al centro di questi parchi, presenti in Olanda, Belgio, Gran Bretagna, Francia e Germania, vè sempre un bagno subtropicale per famiglie, con scivoli, vortici, fontane a getto e tutti gli annessi e connessi, così come un articolato paese di bungalow con oltre 600 appartamentini, in cui le famiglie, (verso le quali è orientata lofferta al 99%) possono replicare il format di vita quotidiana anche durante il periodo feriale. Fare la spesa, mangiar fuori, lanimazione per bambini, videogiochi, sport, intrattenimento, tutto ciò lo si ritrova poi nel Market Dome, unarticolata e gigantesca struttura, in cui dal pavimento risuona costantemente una musica, infarcita dai più nuovi motivetti internazionali compatibili con le realtà familiari, in grado di tormentare gli orecchi sensibili già dopo pochi minuti. In questa gigantesca sala adibita ai bisogni di relax, ci siam recati solo a colazione, poiché a un certo punto nostro figlio di sei anni ha cominciato con un continuo io voglio questo e mi compri questaltro?.

Fast food fast vacanze

Il concetto di Center Parc sta sbocciando. Chi intende prenotare un bungalow per le vacanze scolastiche lo deve fare per tempo. Secondo le stime degli organizzatori, sono circa tre milioni i visitatori dei dieci parchi famiglia ogni anno, arrivando a riempire il 90% delle srutture. Quel che ebbe inizio nel 1968 con il primo parco qualche bungalow nel bosco con una modesta piscina si è trasformato oggi in una sorta di catena di fast vacanze. Lo stimolo per le classi medie mitteleuropee consiste nel fatto che non si deve andar troppo lontano, che si ottiene esattamente quel che ci si aspetta in effetti i Center Parcs nei differenti stati si distinguono solo in apparenza che la vacanza è quasi del tutto indipendente dalle condizioni climatiche, poiché gli spazi ricreativi sono, per la gran parte, al coperto. La strategia d'impresa mira al tipo di vacanza breve: per lo più si prenota per singoli weekend e poche famiglie restano più a lungo di una settimana anche durante le ferie.

Tutti uguali

Il feticcio ha funzionato anche per noi. Dopo la visita di unora la mattina ai bagni del divertimento, il nostro piccolo ratto di acqua si era già ben sfogato ed era del tutto soddisfatto. Le gite brevi nel delizioso interno della Hochsauerland ci hanno un po sollevato dall'atmosfera troppo sterile del parco, e ci hanno consentito una fuga abbastanza temporanea dal sovraffollato Market Dome. Peccato certo che sia capitato così poco dii conversare con altre famiglie: del resto è del pari difficile che allinterno di un McDonald's venga lidea di mettersi a discutere col vicino di tavolo. La McDonaldizzazione cancella le differenze culturali, cuoce a vapore tutto insieme il condensato di classe medio-bassa mitteleuropea. I Center Parcs si somigliano fra loro non solo a livello nazionale, ma anche europeo. I bambini portano t-shirt con slogan americani, i genitori camicette e pratiche giacche a vento Levi's, i telefonini scandinavi pigolano e suonano, spaziose auto familiari tedesche o francesi per arrivarci, e la lettura a colazione di rado va oltre il giornale scandalistico del rispettivo paese. Queste comunanze rendono le comunicazioni agevoli, perché mai sforzarsi oltre?

Mangiare troppo al McDonald's danneggia il corpo: su questo i nutrizionisti sono daccordo. Che la necessità di soddisfare le proprie esigenze con i paradisi vacanzieri alla McDonalds danneggi la salute etnica europea più di un malsano consumo regolare di cetriolini e pomodori olandesi, è possibile litigare per ore. In ogni caso ciò è capitato almeno una volta. La prossima vacanza ci condurrà di nuovo al sud con Individualtour: sapremo ancora una volta, cosa aspettarci ogni singolo giorno?