“ L’Europa è casa tua”. L’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles e il Miur lanciano il concorso sull’Europa dedicato agli studenti

Articolo pubblicato il 28 gennaio 2013
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 28 gennaio 2013
C’ è una nuova possibilità per i giovani studenti italiani di raccontare l’Europa attraverso i loro occhi. Si tratta del concorso “ L’Europa è casa tua” lanciato dall’ Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.
Ai partecipanti viene chiesto di individuare, attraverso diverse espressioni artistiche (musica, video, fotografia), tracce d’Europa nelle loro realtà quotidiane: a casa, a scuola, nelle loro città. Obiettivo del concorso è stimolare i ragazzi a riflettere su cosa significhi per loro far parte dell’Unione Europea: quali sono i progetti realizzati grazie ai fondi europei, quali opportunità e quali difficoltà derivano dallo status di cittadini europei, in che modo la presenza dell’Europa è riscontrabile nelle loro città. Le politiche decise a Bruxelles hanno un chiaro e diretto effetto sulle vite quotidiane di ciascuno di noi: l’adozione dell’Euro come moneta unica europea, l’abolizione delle frontiere, il mercato unico europeo, gli scambi interculturali, il progetto Erasmus, i progetti di sviluppo avviati attraverso i fondi europei, questi ed altri ancora, i principali cambiamenti che hanno interessato direttamente le vite dei cittadini degli stati membri UE. Qui di seguito vi riportiamo il comunicato del concorso.

Dove è l’Europa? Quanto è lontana da noi? Quali sono le differenze tra noi e gli altri cittadini europei? Quali diritti acquisiamo in qualità di appartenenti all’Unione Europea? Il concorso “L’Europa è casa tua”, bandito dall’ Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, è un chiaro invito a trovare risposte alle questioni sollevate utilizzando diverse declinazioni artistiche.

Elaborati musicali, reportage video, reportage fotografico sono le categorie del concorso aperto a tutti gli studenti delle scuole secondarie di II grado. Sarà possibile presentare lavori individuali o di gruppo.

Per partecipare bisognerà registrarsi sul sito (http://europacasatua.eu/) entro il 28 febbraio. A partire dal 1 marzo ed entro il 1 aprile chi si è registrato potrà inviare il proprio elaborato. Gli esiti delle selezioni verranno comunicati ai partecipanti entro il 15 aprile attraverso avviso pubblico sul sito del MIUR e sul sito del concorso e sulle pagine facebook e twitter.

Gli elaborati saranno valutati da una giuria di esperti composta da giovani esponenti di gruppi musicali emergenti, fotografi e videomakers. Per ciascuna delle tre categorie verrà decretato un vincitore. Ai tre finalisti di ogni categoria sarà offerto un viaggio-studio a Bruxelles. I vincitori riceveranno un tablet. Inoltre una menzione speciale sarà assegnata all’elaborato che riceverà più like sul sito del concorso.

“Attraverso il concorso l’“Europa è casa tua” cerchiamo di stimolare la creatività dei giovani studenti italiani per permettergli di raccontarci l’Europa attraverso i loro occhi – ha affermato la Prof.ssa Federiga Bindi, Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura di Bruxelles - Speriamo possano partecipare in tanti per raccogliere quelle tracce d'Europa presenti nella loro vita quotidiana."

Per Info: stampa.iicbruxelles@esteri.it

Tel 0032 2 5332729                                                                                                                                       

                                                                                                                                                                                             Bruxelles, 23/01/2013