Lettera aperta al presidente Prodi

Articolo pubblicato il 09 maggio 2002
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 09 maggio 2002

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Testo della lettera di Nicola Dell'Arciprete al presidente Prodi per denunciare l'esclusione degli studenti antiproibizionisti dalla EUSV

Strasburgo, 8 maggio 2002.

Presidente Prodi,

dal 9 al 23 maggio si terranno le elezioni online del primo "Consiglio Europeo degli Studenti", organizzate dal progetto pilota "EU-Student Vote" in partenariato con la Commissione Europea (come risulta dal sito www.eusv.org).

Le scrivo per portarla al corrente di alcuni gravi attentati ai più elementari principi democratici che sono stati perpetrati nel nome di una visione perversa e paternalista della cosiddetta e-democracy.

La lista "Antiprohibitionist Students" è stata espulsa dalle elezioni per essersi permessa di svelare le irregolarità che si nascondono dietro il sistema di voto dell'EUSV.

Un sistema di voto elettronico, senza controlli, senza possibilità di comunicazione tra elettori e candidati, senza separazione tra fase di registrazione e fase di voto, vera a e propria.

La lista "Antiprohibitionist Students", pur essendosi regolarmente presentata, è stata arbitrariamente esclusa dalle elezioni da una "organizzazione-Leviatano" che ignora ogni regola di diritto.

Alle 00.01 di domani, in corrispondenza con l'inizio delle operazioni di voto, inizieró, un digiuno di dialogo ad oltranza, affinché sia ritirato ogni partenariato dell'Unione Europea con la EUSV e non sia riconosciuto l'organismo che sarà formato in seguito a tali elezioni come rappresentativo degli studenti dell'Unione Europea.

Attendo fiduciosamente una Sua risposta e Le porgo i miei più distinti saluti.

Nicola Dell'Arciprete

candidato della lista antiproibizionista

studente in Scienze Politiche della Luiss "Guido Carli" di Roma

e dell'Université "Robert Schuman" di Strasburgo

P.S. Le comunico inoltre che insieme a me digiuneranno ad oltranza Malena Zingoni, Matteo Marchesini, Valeria Vivarelli, Claudia Sterzi, Paolo Margari, Gianluca Monaco.

Mentre tutti gli altri membri della lista si uniranno allo sciopero per 24 ore.