Le vie dell'Erasmus sono infinite. Anche tu sei un ex? Dì tua!

Articolo pubblicato il 04 ottobre 2007
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 04 ottobre 2007
Felice, spossato, un po' ubriaco, fanfarone, provolone (con l'altro sesso), lavapiatti (la sera) e studente (mezzo sonnolente) la mattina. Tutti parlano degli Erasmus mentre sono in corso d'opera. Ma nessuno di quando tornano. Certo, quasi tutti all'inizio entrano in depressione al ritorno dalle loro gesta d'Oltralpe o Oltretirreno.
Ma poi, come mi avete spiegato nei vostri commenti, in realtà vi riprendete (mica tutti! anche quelli voglio!!). Spesso ricercando nuovi stimoli. Ripartendo (fisicamente o anche solo moralmente) sempre.

Bene. Per la prima settimana di novembre - quella del vero rientro, quando profumi d'estate non ce ne sono più neanche a Cetara (dove domenica scorsa la spiaggetta era stracolma di bagnanti) - sto preparando un pezzo sul tema: le vie dell'Erasmus sono infinite. Sarà una fotogallery con 4-5 storie tra le più divertenti di quelle che mi avrete inviate. Appositamente scritta per i 400.000 visitatori mensili di cafebabel.com. Vuoi partecipare anche tu? Vai!

Requisiti: essere stato almeno un semestre in Erasmus, covare un po' di sano esibizionismo.

Le foto da inviare: una foto figa di te in Erasmus e una di te adesso, anche sfigata, tanto lo sappiamo che si stava meglio prima. Se foto non ne hai subito ma la tua storia è fighissima passa al passo successivo ma non sperare di scampare alla legge dell'immagine, eh?

Il testo da inviare: la tua storia raccontata con tutto il romanticismo che vuoi (dài, una lacrimuccia me la strappate) ma precisando luoghi, date, nomi in modo da farmi conservare una parvenza di giornalista di mestiere (eeeh!). E cercando di raccontarmi un po' in cosa ti porti dietro quell'esperienza, se sei (ancora) sposato/fidanzato con una/o incontrata/o proprio lì. Se invece non sei riuscito a ripartire. Se sogni di farlo. Se lavori in un settore particolarmente Erasmus-compatibile o meno. E chi più ne ha più ne metta.

A chi inviarlo: alla mia mailbox farano[at]cafebabel.com

Quando: prima è meglio è. Datti una mossa, ché sta eurogeneration la vogliamo vedere!

Se conosci persone potenzialmente interessate batti un colpo!

Foto della spiaggetta di Cetara senza bagnanti (quindi necessariamente scattata nel mese di gennaio) di Antolo/Flickr.