Le donne blogger in Lituania: amori, cucina e lifestyle

Articolo pubblicato il 07 settembre 2010
Articolo pubblicato il 07 settembre 2010
Sono circa 200.000 Lituani nel Regno Unito e 3 milioni in patria. I blogger stanno lasciando il segno nel web... tutto al femminile!

Giornalista, si è trasferita a Londra nel 2002 e ha fondato la rivista lituana LondonieteI lituani che vivono in Inghilterra leggono spesso la stampa del proprio paese (i lituani d’oltre oceano, al contrario, hanno i propri giornali) e lasciano commenti sui portali di informazione. Sono degli "esuli" sempre "connessi" che comprendono studenti e giovani che hanno lasciato la Lituania per guadagnare di più, o che semplicemente amano lo stile di vita britannico. I voli low-cost (si può trovare un'andata Londra-Vilnius a 34 euro) e i diritti dell’Ue facilitano gli spostamenti, visto che la Lituania è a poche ore ore d'aereo. Tuttavia, la maggior parte dei lituani che vivono nel Regno Unito, al contrario forse di coloro che vivono negli USA, non escludono la possibilità di rientrare in patria una volta raggiunti i propri obiettivi, economici o educativi.

Lituania e Regno Unito si incontrano...

«La Lituania è un paese molto riservato, quindi per noi è difficile mettere le nostre vite su uno schermo»

Come dicevamo, alcuni lituani amano lo stile di vita britannico e, spesso, decidono di restare nel Regno Unito. È il caso della giornalista Dovile Ileviciute, che si è trasferita lì nel 2002. «Ho iniziato a scrivere per uno dei giornali lituani», ci spiega. «Sul Londoner's Diary - aggiunge - scrivevo di come riuscire a trovare l’amore a Londra. Credetemi, non è per niente facile. Ecco come è nata l’idea di una rivista al femminile». Illeviciute fa parte del team editoriale della rivista lituana online Londoniete, nata nel 2007 e con sede a Harrow. Si tratta  della prima ed unica rivista online per le lituane che vivono all’estero.

Il boom di internet in Lituania ha inizio, secondo quanto riportato, nel 2005, un anno dopo l’entrata del paese nell’Unione Europea. «Scrivere su un blog non va ancora molto di moda in Lituania - ci spiega Dovile; - non è così comune come nel Regno Unito o negli USA ecc. Ovviamente - aggiunge - abbiamo dei blog sui viaggi, sulla cucina, sullo stile e sui bambini. La Lituania è un paese molto riservato, quindi per noi è difficile mettere le nostre vite su uno schermo. Non abbiamo molti blog in Lituania!». Il paese conta una popolazione di 3 milioni di abitanti, per questo si ha l'impressione che lì ci si conosca tutti. Non a caso, scherzosamente, lo si chiama “il paese dei cognati” ("švogerių kraštas").

Parlate poco? Flirtate di più!

Le storie di flirt e incontri all’estero sono molto alla moda e di solito riempiono le riviste femminili lituane. I residenti all’estero sono sempre connessi con i connazionali rimasti in patria, raccontando il proprio stile di vita. «Ho iniziato a scrivere un blog dopo essermi trasferito perché nel Regno Unito -  ci dice Milda, ideatrice di un blog di cucina chiamato Ziupsnelis druskos ("Un pizzico di sale") - perché la mia visione del mondo si è allargata. Ho cominciato ad avere una voglia matta di creare! Ora il blog occupa il mio tempo libero - continua, - quel tempo che una volta dedicavo ad altre attività che, da quando mi sono trasferito, ho dovuto abbandonare. Non cerco mai di prevedere ciò di cui i lettori hanno voglia. Scrivo su ciò che interessa me e nel modo in cui voglio farlo. Un altro motivo che mi ha spinto a creare un blog è la possibilità di utilizzare più spesso il lituano, dato che nella vita di tutti i giorni lo uso meno. A volte mi capita di dovermi sforzare per trovare le parole!».

La maggior parte dei blogger sono donne...

«Le blogger lituane scrivono quasi esclusivamente sulla cucina». Dovila è d’accordo con questa affermazione e ci porta l’esempio della più famosa blogger lituana, Beata Nicholson, una sua amica che vive nel Regno Unito. «Beata ha iniziato il suo blog di cucina un paio di anni fa - ci racconta - ed ha recentemente pubblicato un best seller che ha lo stesso nome del suo blog: Beata's Kitchen ("Beatos Virtuve"). Con un negozio online pronto per il lancio e una collezione di grembiuli chic in produzione, ha ottenuto tutto ciò che poteva ottenere. Quando arriva il momento di cucinare, i lituani sono guidati da una mano amica attraverso spezie e altri ingredienti, scoprendo quanto sia facile cucinare tutto quello che vogliono, anche in Inghilterra. La prova dello scambio cultural-culinario tra i due paesi è il nuovo reparto alla moda dedicato a Vilnius nella sezione alimentare dei grandi magazzini Marks&Spencer. Se i lituani hanno iniziato a sguazzare nel tè nero e nelle varie salse inglesi, è merito di quelli che hanno vissuto nel Regno Unito, grazie ai quali questa tendenza ha raggiunto il massimo livello, attraverso i blog o altro.

Dall'alto a sinistra:

Atvirasgalas («L'inizio della fine») - un blog collettivo che tratta i temi delle donne, della discriminazione, della politica...

Drugelisdanguje («Farfalla in cielo») - blog a tema letterario di un'altra emigrata lituana in Gran Bretagna

Jogosmityba - «cucina yoga» in Lituania

Tastyart - «un blog sulla cucina molto carino e di alta qualità» secondo Dovile Ileviciute

Wonderland - il blog di cafebabel.com basé à Vilnius

Tutte le foto per gentile concessione di Dovila Ileviciute; Video: solidaruslondonas/YouTube