Le città più care del mondo? In Europa

Articolo pubblicato il 25 marzo 2008
Selezionato dalla redazione
Articolo pubblicato il 25 marzo 2008
Ventisette delle cinquanta città al mondo con il costo della vita più elevato si trovano nel Vecchio Continente: Londra e Copenaghen in testa.

Nei Paesi europei cresce la preoccupazione per la perdita di potere d’acquisto. In Spagna, secondo le cifre del rapporto Employment Outlook 2007, redatto dall'Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico), a causa dell’inflazione (4,1% nel 2007), e della riduzione dei salari si registra un continuo aumento della differenza di reddito tra ricchi e poveri. Il Paese, infatti, è l'unico, tra gli aderenti all'Ocse, che ha visto una riduzione degli stipendi tra il 1995 e il 2005.

In Francia, a parte gli amori del Presidente, la discussione sul potere d’acquisto è al centro del dibattito e dell'agenda politica. L’Italia, sprofondata in una depressione politico-economica, si dispera per l’impennata dei prezzi provocata dall’arrivo dell’euro. Situazione simile in Portogallo, la cui economia, basata sulla mano d’opera a poco prezzo, non riesce a decollare.

La prova del nove: secondo l’ultimo rapporto del Mercer Human Resources Consulting (società che si occupa di risorse umane e consulenza, ndr), l’Europa è un continente sempre più proibitivo: ventisette delle cinquanta città dove la vita costa di più sono in Europa, cominciando da Londra che, dopo Mosca, occupa il secondo posto.

L'Europa del carovita

Clicca sulle calcolatrici per conoscere il posto nella classifica del carovita occupano le città europee