La vacanza perfetta? A casa propria!

Articolo pubblicato il 18 agosto 2010
Articolo pubblicato il 18 agosto 2010
Se il lavoro o il portafoglio ti costringono a rimanere a casa… Complimenti! Sì, sì, hai capito bene, complimenti! Guardiamo il lato positivo: ti sei liberato dagli ingorghi, dal peso delle valigie, dalle code al bar e dai controlli all'aeroporto!E in più, hai risparmiato un bel po' di soldi. Niente male!

Lo aveva già detto lo scrittore e filosofo nordamericano Elbert Hubbard: «Nessuno ha più bisogno di una vacanza di colui che l’ha appena fatta». Tu invece sei fortunato. Sei libero dallo stress e da mezzo vicinato, e hai a tua disposizione un’intera città da scoprire.

«A cosa ti servono i piedi?»

Cambia registro e impara ad osservare la tua città con occhi diversi. Avvicinati senza paura a un ufficio turistico, chiedi informazioni e buttati alla scoperta di quei tesori ai quali non avevi mai fatto caso e che nemmeno sapevi fossero proprio accanto a casa tua. Passeggia senza fretta, osserva i palazzi che ti circondano e i monumenti della tua città, gironzola per quelle zone in cui solitamente non passi mai e approfittane per visitare i musei che più ti incuriosiscono e che non hai mai avuto il tempo di visitare. Molti di questi, tra l’altro,  chiudono più tardi ad agosto: puoi visitarli di notte o partecipare alle attività che spesso si organizzano al loro interno. Il Guggenheim di Bilbao, ad esempio, il 24 e il 27 del mese, aprirà dalle 23.00 alle 2.00, con la possibilità di imbattersi anche in concerti jazz. Ed è così in tutta Europa!

Qualunque luogo, anche vicino casa tua, può esse il posto giusto per le tue vacanze

Notti al fresco

Approfittando del piacevole clima notturno, i comuni di tutta Europa promuovono in questi giorni attività culturali all’aria aperta, come concerti gratuiti o cinema estivi. I cinefili parigini più accaniti passano le serate al parco della Villette e i madrileni vanno ai concerti organizzati da Los Veranos de la Villa. Loro ci mettono la cultura e tu il ventaglio.

Operazione bikini

Se nel tuo paese (o città) c’è una spiaggia, sei fortunato. Se così non è, fa lo stesso (non ti avevo detto che bisogna essere positivi?). Chi ha detto che per prendere il sole sia necessaria una spiaggia? Fiumi, laghi o bacini di ogni genere possono rappresentare un'eccellente scenografia per una giornata in campagna. A differenza della sabbia poi, l’erba non ti ustiona le piante dei piedi. Ma se non hai a portata di mano nessuno di questi luoghi… possiamo portare il paradiso in casa: costume da bagno, telo da mare, musica chill out, un ventilatore, una limonata e la terrazza o finestra spalancata… Ah, mi raccomando... non dimenticare la crema solare!

Casa dolce casa

Iniziative del genere vengono prese un po' in tutta EuropaAdesso che hai scoperto come la tua casa può diventare un ottimo solarium, che ne dici di scoprire tutte le altre possibilità? Alla fine, l’importante delle vacanze è rilassarsi, staccare il cervello e godersi il dolce far niente. È probabile che la vasca da bagno non sia la più idonea per lunghi bagni, ma che ne dici di un bel bagno con tanta schiuma? In più, un buon libro e una birra fresca in terrazza non sono una brutta alternativa al chiosco sulla spiaggia. E per "viaggiare" seduti sul proprio divano, niente di meglio che una ciotola di popcorn e un bel film. Manhattan, Vacanze romane o Il favoloso mondo di Amèlie possono essere un’eccellente opzione.

E ricorda… stringere la cinghia non significa rinunciare al piacere. Le “staycation”, o vacanze in casa, sono già un fenomeno sociale a livello europeo e l’estate può rappresentare un buon momento per godersi tutto ciò che abbiamo a portata di mano e per cui non troviamo mai tempo.

Foto: sandstep/flickr; stephanie ★ /flickr; John Mason/flickr