La Turchia ride

Articolo pubblicato il 18 luglio 2007
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 18 luglio 2007
Grazie a Mirada, linEa presenta: Intervista ai fondatori della rivista Leman a cura di Elettra Stamboulis, parte II Questo è il risultato di un’intervista con uno dei fondatori della rivista turca Leman, Mehmet Çağçağ e indirettamente anche all’altro co – fondatore Tuncay Akgün. Ho pensato che fosse inutile inserire anche le domande, visto che dalle risposte si ricostruisce il contesto.
Leggendola, vedrete che essa non solo racconta la storia di una rivista, ma offre anche uno spaccato della società turca degli ultimi anni. Guarda anche la video intervista e la prima parte!

I personaggi

Kıllanan Adam:

Questo è un personaggio creato da Ahmet Yılmaz. É un uomo: oppositivo, un conservatore positivo, scettico verso i nuovi valori, molto rispettoso e protettivo verso i vecchi ma anche uno che sogna che i turchi un giorno andranno nello spazio. Sta seduto con le mutande e la canottiera tutto il tempo e ha sempre in mano un bicchiere di the. È il tipico padre turco.

cagcag3.gifErkut Abi:

Personaggio creato da Kaan Ertem. É un eroe con superpoteri. È contro la stupidità, la furberia, il diavolo ... Ha metodi molto originali per punire. Generalmente finisce per buttare il diavolo nello spazio. Nessuna idea, pensiero, opinione degli umani lo sorprende. Tutto nell’universo per lui è normale, ma allo stesso tempo gli umani sono anormali.

Bezgin Bekir:

Personaggio creato da Tuncay Akgün. È lento, calmo. È sempre seduto o steso sui cuscini con i suoi gatti e il suo narghilé. È un buontempone, un conforto per chi si sente vinto dalla velocità dei nostri tempi. È anche un attivista. È un intellettuale, ma questo lo percepiamo non dalle sue parole ma dalle sue azioni e dalla sua attitudine verso gli eventi. “Bezgin Bekir” è diventato oggi un aggettivo nel linguaggio parlato per descrivere un certo tipo di persone.

Daral & Timsah:

Personaggi creati da Mehmet Çağçağ. Anche il nome di questi personaggi è usato come aggettivo nel linguaggio quotidiano. Daral è il figlio di un padre molto ricco che cerca il senso della vita. Sua madre è morta quando era bambino, sua padre l’ha allevato. Ha un grande buco nella sua anima, non può riempirlo, si annoia e non sa cosa fare. Quando si incontrano, invece della verità ovvero che non hanno niente in comune, Daral si lega a Timsah moltissimo. Timsah è un fallito, ma per saltare in una classe sociale più alta, vive come un borghese. Non è un intellettuale, il suo mondo si basa sulle marche, il lusso e il sesso. È un Casanova. Timsah è diventato uno dei personaggio più popolari tra i giovani. Nei primi anni di creazione, era un po’ estremo e immaginario. Ma oggi questo personaggio non è per niente originale, perché milioni di giovani sono di fatto come lui.

guneri01.gifKozalak:

Personaggio creato da Mehmet Çağçağ. È un tassista. È ignorante, rude, volgare ma anche coraggioso e aggressivo. Viene da un villaggio e insiste nel vivere in città seguendo le sue regole. È immorale, ma è molto moralista. Ha una ragazza, Şehriye che porta il capo coperto dal velo e ha anche un amante travestito, Fethi. Ogni settimana ha un’avventura differente. È uno dei personaggi più divertenti.

Gönül Adamı:

Personaggio creato da Güneri İçoğlu. È un vecchio gentleman di Istanbul, un musicista, un “neyzen” (un suonatore di flauto ad ancia). Vive in un vecchio quartiere di Istanbul sul Bosforo, attorniato di vecchie case di legno.. Gönül Adamı e il suo amico francese Jean Pierre litigano sempre su Occidente e Oriente. Getta del simit (pane tondo turco con il sesamo) ai gabbiani mentre viaggio sul Bosforo in vaporetto, aiuta i pescatori vecchio stile, corre al salvataggio se c’è una vecchia casa in legno che va a fuoco... C’è sempre una lacrima sul suo viso perché non può sopportare i grandi edifici che crescono uno dopo l’altro accanto alle vecchie case. Anche Gönül Adamı è diventato un aggettivo nel linguaggio comune per descrivere un certo tipo di persone.

Continua...