La regione dei Balcani ospite d'onore al festival del cortometraggio

Articolo pubblicato il 27 aprile 2015
Articolo pubblicato il 27 aprile 2015

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Lo scorso 23 aprile si è svolta la cerimonia di apertura del  Brussels Short Film Festival al BOZAR (il Palazzo delle Belle Arti N.d.T.). In programma: un allegro mix di musica, cinema e danza in un clima festoso! 

Per la sua 18° edizione, il  Brussels Short Film Festival vuole mantenere la sua offerta di qualità e divertimento al servizio di un cinema  "differente". L'associazione senza scopo di lucro « Un soir…Un grain », il Be Film Festival, Next Generation e i loro partners hanno l'obiettivo di   permettere al grande pubblico di incontrare coloro che fanno il cinema» e di promuovere nuove collaborazioni  tra professionisti partecipando attivamente alla diffusione e alla vendita di cortometraggi. Per questa edizione 2015 l'ospite d'onore è la regione dei Balcani

I festeggiamenti: gare nazionali e internazionali, laboratori di educazione ai media, workshop sui cortometraggi, proiezioni OFF e niente di meno che un cinema all'aperto al Mont des Arts (solo fino al 28 aprile!). L'apertura ha visto una folla in tripudio che batteva il tempo al ritmo del gruppo belga  Odessalavie, seguiti dai ballerini del progetto Rembetiko. Questi ultim hanno impressionato il pubblico omaggiando la  Rebetika, musica popolare greca. 

Ci saranno cinque cortometraggi  stupefacenti: si va da una storia bulgara, appassionante ma effimera, a un toccante  cameratismo postsocialista in un'impresa serba; da un suicida albanese sconvolto da un biglietto vincente della lotteria a un incontro vago e onirico nelle strade di Sarajevo. Nessuna lacrima, ma comicità e charme sconcertanti.   

Allora è fatta:  scoprite un cinema che cambia in base all'odore delle foglie di vite!