La poesia va al cinema

Articolo pubblicato il 13 dicembre 2007
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 13 dicembre 2007
Il 28 e il 29 settembre Barcellona ospiterà il poeta newyorchese John Giorno (1936). Per presentare in anteprima mondiale del film che il regista italiano Antonello Faretta (1973) ha girato, basandosi su 9 poesie di Giorno., ecco il titolo. Il regista Antonello Faretta presenta il suo film, un libro in formato audiovisivo.
Lo spettatore potrà leggerlo a puntate, capitolo per capitolo, o tutto intero. Il film verrà proiettato gratuitamente venerdì 28 settembre alle 19,30, al MACBA di Barcellona. Presenti in sala il poeta e il regista del film, che dopo la visione del film saranno disponibili ad un dibattito. .

Nine Poems in Basilicata

Sabato 29, alle 20, nel Chiostro del Convento di San Agustín, sarà la volta del reading di John Giorno e Lydia Lunch, insieme. Entrambi sono le figure più saliente dello , due riferimenti per capire la confluenza tra reading poetico e lavoro sonoro con la parola. Raramente, negli ultimi anni, entrambi hanno letto insieme. Per quest’occasione unica potranno avvalersi della collaborazione di Matthew Tree e Silvia Mestre.

spoken Word

(New York, 1936) è uno degli autori principali dei poesia americana contemporanea, e uno degli iniziatori della e della performance poetica a New York. Ha collaborato con una grande selezione di artisti e poeti della Grande Mela, tra cui William Borroughs, Andy Warhol, Laurie Anderson, Sonic Youth, Lydia Lunch…

Giorno (Foto, )John GiornoSpoken Word

John Giorno recita fino al parossismo

(Potenza, 1973) è più che un semplice regista. È un agitatore di coscienze cinematografico, che sta rivoluzionando il sud Italia con le sue produzioni e le sue proposte. Ha collaborato con i registi Abbas Kiarostami, Marco Bellocchio, Saverio Costanzo, Giacomo Campiotti, Peter Dal Monte e Babk Payami, e con le televisioni e .

Antonello FarettaRai Sat, ArteT9

Just Say no to family values – Antonello Faretta & John Giorno

(New York, 1959) è un altro nome imprescindibile, legato alla città di New York, anche se ha lasciato la metropoli da anni e si è trasferita. I suoi inizi a New York sono legati alla no-wave newyorchese della fine degli anni Settanta e al gruppo Teenage Jesus And The Jerks. Insieme a gruppi quali e è stata la protagonista dell’album , prodotto nel 1978 da Brian Eno. Nella sua lunga carriera ha collaborato con musicisti come Nick Cave, Einstürzende Neubauten, Marc Almond, Michael Gira (Swans), Foetus y Sonic Youth, tra gli altri. In Italia ha pubblicato un romanzo, , con la casa editrice Leconte.

Lydia LunchContortion, MarsD.N.A.No New YorkParadoxia

Ingresso libero