La mia strategia per le donazioni a Cafébabel

Articolo pubblicato il 15 maggio 2018
Articolo pubblicato il 15 maggio 2018

Stiamo avviando una serie di piccoli articoli per spiegarvi perché CaféBabel sta cambiando e a cosa assomiglierà la vostra rivista preferita in futuro. Nuovi progetti, nuovi sguardi, nuove sezioni e, ovviamente, una nuova linea editoriale. Nient’altro.

Quando si parla di donazioni nel mondo delle associazioni, salta in mente l’immagine di giovani che ti incastrano all’uscita della metro con una scatola di latta o dei moduli da riempire. Noi siamo un’associazione, siamo giovani, e quindi è naturale che ci siamo posti la questione delle donazioni. Eppure, non ci troverete con dei moduli in mano all’uscita della metro. Per CaféBabel, le donazioni non erano, fin qui, veramente un’opzione. Ma questo sta per cambiare! Se ci seguite regolarmente, saprete sicuramente che molte cose si stanno muovendo dietro le nostre quinte. Abbiamo quindi cominciato a riflettere su una strategia di donazione che prenderà, semplicemente, la forma di un bottone qualunque: “Fai una donazione”. Dopotutto, è uno strumento utilizzato dalla maggior parte dei siti delle strutture senza scopo di lucro. Perché non usarlo anche noi? Mettiamo le carte in tavola.

Da qualche anno, riceviamo sempre meno sovvenzioni pubbliche per far funzionare la nostra associazione. Ci è sempre più difficile continuare le nostre attività “con le buone”, come facevamo in passato. Diversificare le nostre risorse finanziarie è quindi una sfida essenziale per il nostro 2018. In passato, ho già messo in piedi delle strategie di donazione per delle altre strutture associative e, soprattutto, ho visto che funziona! Nel 2016, per i nostri 15 anni, abbiamo lanciato una campagna di crowdfunding per l’uscita nel nostro libro “XYZ” (con i migliori articoli dei nostri 15 anni), e ha funzionato! Galvanizzati da questa vittoria, mi sono detta che la nostra grande rete europea potrebbe partecipare ai successi delle nostre iniziative ed aiutarci ad agire ovunque in Europa, per contribuire ad un giornalismo sul campo, giovane, europeo e delocalizzato.

Mi sono quindi lanciata in una grande ricerca su tutti i siti solidali ed umanitari. Ed ho trovato un documento PowerPoint di 40 slide che elencava le pagine per le donazioni online delle ONG (che, diciamocelo, si assomigliano tutte) e delle proposte per la nostra futura pagina. Inutile dire che il nostro grafico, ora impegnato con la creazione del nuovo sito, era molto contento! Le donazioni sono chiaramente soltanto una parte della nostra strategia finanziaria globale, e senza dubbio non permetterà di raddoppiare il budget globale di CaféBabel, ma è un mezzo che, al contrario del crowdfunding (che ha come scopo il finanziamento di progetti precisi) ci darà l’opportunità di sviluppare nuovi progetti e nuove azioni.

E quindi eccoci qui: noi ci lanciamo, e speriamo che magari anche voi abbiate voglia di sostenerci. Sostenere noi, ma anche una stampa libera, diversa, europea, giovane ed appassionata! 

---

Cafébabel sta cambiando. Tenetevi pronti!