La marcia per il clima 2015: Londra in piazza per la COP21

Articolo pubblicato il 01 dicembre 2015
Articolo pubblicato il 01 dicembre 2015

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

A Londra, raffiche di vento hanno generato tempeste nelle fredde strade della capitale, mentre si riepivano di gente che manifestavano per mostrare ai leader mondiali che si preoccupano del clima. L'ultimo fine settimana di novembre ha visto caratteri irritabili che lottano contro l'aumento delle temperature, occhi puntati alla conferenza sul clima, COP21, a Parigi.

La Marcia Sul Clima 2015  avrebbe dovuto sostenersi domenica 29 novembre a Parigi, ma fu spostata a Londra. Organizzatori, includendo Avaaz, hanno deciso di trasferire l'evento nel Regno Unito a seguito del divieto di manifestazione a Parigi in conseguenza dei recenti attacchi.

 Alla manifestazione parteciparono ambientalisti, vegani, enti di beneficenza e attivisti del partito di sinistra. Il leader del Partito Laburista Jeremy Corbyn si è presentato in incognito e altre celebrità sono state viste a frequentare l'evento.

Lo sforzo dei manifestanti messo nei loro striscioni diede all'evento un' aria "Fai Da Te" (Do It Yourself), un'autenticità che diede la proprietà dello Stato all'evento nonostante la presenza di partiti politici e di grandi enti di benificenza.

 In alcuni momenti la protesta ha assunto un'aria più carnevalesca con percussionisti e  gruppi jazz creando un'atmosfera di festa, aiutando i marcianti a godersi la loro domenica, mentre gli artisti magnificamente attrezzati avanzavano con i loro costumi a finaco del corteo.

 Gli organizzatori hanno annunciato che più di 50.000 persone parteciparono alla marcia, la quale iniziò a mezzogiorno e finì alle 4 del pomeriggio. Essa ha seguito un percorso partendo da Park Lane attraversando Pall Mall passando da Trafalgar Square e finendo al Palazzo di Westminster. Qui sotto ci sono le nostre foto dell'evento.

---

Questo articolo è stato pubblicato dal nostro team di cafébabel a Londra.