La festa dell'Europa 2016: ha avuto successo il giorno delle porte aperte delle Istituzioni EU a Bruxelles 

Articolo pubblicato il 07 giugno 2016
Articolo pubblicato il 07 giugno 2016

Sabato 28 maggio 2016 le Istituzioni dell' Unione Europea a Bruxelles ha aperto le porte al pubblico. Circa 18 000 cittadini hanno sfruttato questo giorno "delle porte aperte". Il tema della Festa dell'Europa di quest'anno  è stato "Unito nella diversità" , che è anche il motto dell'Unione Europea.

Lo scorso sabato c'è stata l'opportunita di visitare il Parlamento Europeo, la Commissione Europea, il Consiglio Europeo, il Consiglio dell' Unione Europea, il Comitato Economico e Sociale Europeo, il Comitato delle Regioni e l'Organizzazione Estera Europea. Dalle 10 alle 18 hanno proposto queste istituzioni dell' EU diverse attività con differenti temi-focus, come per esempio la tutela del clima, la migrazione, il plurilinguismo e le competenze digitali. I visitatorii hanno avuto inoltre la possibilità di seguire direttamente in una discussione politici di alto rango dell'Unione Europea ,come il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker .

Il lavoro degli interpreti nella Commissione Europea 

Con circa 18 000 sedute all'anno nelle Istituzioni Europee, presso cui si parlano 24 lingue differenti, gli interpreti di conferenze sono un importante anello di congiunzione tra i diversi partecipanti alla seduta, che provengono da differenti Paesi. Durante la Festa dell'Europa c'è stata la possibilità non solo di sedersi nella sala delle conferenze della Commissione Europea, ma anche di guardare dietro le quinte e di osservare gli interpreti al lavoro nel loro ufficio.

Gli interpreti di conferenza dell'Istituzione Europea di solito traducono nella loro lingua madre, devono tuttavia conoscere almeno un'altra lingua. Più lingue padroneggia l'interprete, più questi è utilizzabile. In un ufficio ci sono almeno due interpreti, che si alternano ogni mezz'ora.

Perchè gli interpreti sono così importanti per l'Istituzione Europea? Solo la metà di tutti gli europei oggi comprende l'inglese. Inoltre è oltremodo importante che ogni partecipante ad una seduta si sappia esprimere nella sua lingua madre, poichè nella Commissione Europea vengono accettate da tutta europa decisioni importanti, che devono essere capite da ogni delegato della propria nazione. Gli interpreti si preoccupano della comprensione nelle sedute dell' UE.

Visita al Consiglio Europeo

Gli Stati si incontrano al Consiglio Europeo normalmente quattro volte l'anno, e i capi del governo delle diverse Nazioni dell'UE in un vertice europeo. In tempi di crisi, come lo scorso anno, furono necessari tre incontri in più. Durante questi congressi, è stata vincolata l'agenda dell'UE. Il Consiglio Europeo serve a trovare compromessi tra gli stati membri dell'UE.

Durante la Festa dell'Europa , nel Consiglio Europeo sono state offerte regolarmente visite guidate in tedesco, inglese, francese e olandese. Al contrario della Commissione, dove ognuno può muoversi liberamente a piano terra e al tredicesimo, è stato importante che i visitatori rimanessero fino alla fine della visita nei loro gruppi. Alla fine della visita i cittadini hanno potuto incontrare nell'atrio gli stand di tutti i 28 Stati membri dell'UE, per apprendere di più sui rispettivi Stati.

Complessivamente alla Festa dell'Europa le diverse Istituzioni Europee hanno offerto un programma interessante e svariato non solo per i bambini, ma anche per gli adulti. I temi, che gli organizzatori di questa Festa dell'Europa hanno scelto e su cui si sono potuti informare i cittadini, sono attuali e hanno un riferimento diretto alle persone che vivono e lavorano nell' Unione Europea.