La Chiesa è in crisi ? Il Papa va in tv!

Articolo pubblicato il 09 marzo 2011
Articolo pubblicato il 09 marzo 2011
Venerdì Santo, 22 aprile, ore 17, Rai Uno. Il Papa va in tv. Una rivoluzione per la Chiesa Cattolica che, per far fronte alla crisi di fedeli, vuole seguire la lezione di Papa Wojtyla: la tv è un mezzo potentissimo per parlare di fede e religione. Joseph Ratzinger va oltre, parteciperà a una trasmissione e risponderà alle domande dei fedeli!

Su Facebook un giornalista ci ha scherzato su: “Se buca lo schermo, quasi quasi può condurre Chi l’ha visto!” (la trasmissione delle Rai che cerca le persone scomparse, ndr). I dirigenti della tv nazionale non ci credono ancora: “E’ il segno della modernità e della capacità del Pontefice”, hanno commentato, ricordando che Joseph Ratzinger ha anche da poco benedetto i social network, perché offrono nuove opportunità di «dialogo, scambio, solidarietà e creazione di relazioni positive».

"Dio è visibile, dobbiamo imparare a scrutarlo..."E così per la prima volta nella storia del Papato un Papa va in tv. Ci sono voluti cinquant’anni, ma è il segno che la Chiesa Cattolica vuole incidere di più sui mezzi di comunicazione per stare al passo con religioni che sui media fondano la propria fortuna. E soprattutto per rispondere alla crisi dei fedeli: in Italia diminuiscono i sacerdoti, un sesto di loro deve dividersi tra più parrocchie e, secondo alcune stime, solo il 15% della popolazione va regolarmente a messa. I giovani europei, pur di rinunciare pubblicamente alla religione, si iscrivono a dei siti creati appositamente. In Germania, solo nel 2008, più di 120.000 fedeli hanno abbandonato la fede cattolica. Poi ci sono state le polemiche sui preti pedofili, quelle sul preservativo, sui cui comunque Ratzinger è riuscito a mettere una pezza.

Prima di occupare il prime time con la tradizionale Via Crucis, Benedetto XVI risponderà a tre domande selezionate tra quelle che i fedeli avranno inviato al sito della trasmissione A sua immagine. L’argomento? Gesù Cristo, che è l’oggetto di uno degli ultimi libri di Ratzinger (Gesù di Nazareth, ndr). Un po’ come Sarkozy nel suo ultimo show televisivo, non ci saranno confronto e contradditorio. Ma è il Papa, ci vuole un po’ di pazienza.

 “Mi dica. Ma lei, ha problemi di fede?”

E per quelli che alla tv preferiscono il cinema, ecco un Papa diverso, in crisi come i fedeli della Chiesa Cattolica, impaurito da un’elezione inattesa sul trono di Pietro e stressato al punto di aver bisogno di uno psicologo. E’ Nanni Moretti, regista e attore protagonista di Habemus Papam, che nel trailer chiede al Pontefice: “Mi dica. Ma lei, ha problemi di fede?” Insomma, in un modo o nell’altro, il Papa bucherà lo schermo.

Foto: (cc) patterned/flickr; video: youtube