[ita] Lo "spirito olimpico" aleggia ancora nel 2016?

Articolo pubblicato il 08 agosto 2016
Articolo pubblicato il 08 agosto 2016

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Oggi a Rio de Janeiro il via ai Giochi olimpici, ma il periodo precedente l'evento è stato oscurato dalle proteste alla staffetta della torcia, dalle notizie sulle condizioni di vita malsane negli alloggi degli atleti e dal dibattito sull'esclusione degli atleti russi dalle competizioni seguite allo scandalo doping. Che le medaglie olimpiche stiano cominciando a perdere il loro splendore?

Un'occasione per andare oltre il pregiudizio - Trouw, Paesi Bassi

I Giochi olimpici avranno perso un po' della loro gloria, ma lo sport costruisce ancora dei ponti, ritiene Trouw: "I giochi 2016 stanno partendo in un periodo in cui gli attacchi, le maggiori tensioni internazionali, la pressione economica e i conflitti etnici e religiosi dominano le testate e lo scandalo del programma sistematico sul doping della Russia si fa ancora sentire... Purtroppo, l'idea che dei giochi puliti siano un'illusione è una realtà per atleti e spettatori. Proprio com'è un'illusione che i giochi trasformeranno Rio in una città amichevole e sicura... Ma guardare gli atleti ai giochi offre di più rispetto a una mera prospettiva della potenza e della velocità del corpo umano. I giochi aprono una prospettiva più ampia, un'occasione per squarciare il velo del pregiudizio. Anche quella è una forma di abilità sportiva." (05/08/2016)

Il lato positivo degli scandali - Savon Sanomat, Finlandia

Sarebbe un bene se i diversi scandali avessero l'effetto di ridimensionare i Giochi, ritiene Savon Sanomat: "Molti appassionati di sport hanno fatto capire che lo stato d'animo ne ha risentito molto nei giorni precedenti i giochi. Ma ciò può anche avere degli effetti positivi. Perchè se il numero degli spettatori diminuisce, anche i grandi sponsor - che stanno già iniziando ad avere ripensamenti sull'immagine delle Olimpiadi - spariranno. Una mancanza di denaro sarebbe il miglior incentivo per il Comitato Olimpico Internazionale e la comunità sportiva per un'azione contro gli attuali soprusi. Poi piuttosto che permettere un aumento del budget di anno in anno, le Olimpiadi invernali ed estive potrebbero essere organizzate su scala ridotta." (05/08/2016)

Una pubblicità per dei paesi problematici - Le Jeudi, Lussemburgo

Lo spirito dei Giochi Olimpici è danneggiato anche dal fatto che un crescente numero di paesi utilizza l'evento per il rinnovo della propria immagine, Le Jeudi commenta: "Non è rimasto niente dell'euforia del 2009 quando Rio è stata nominata per ospitare i Giochi Olimpici estivi. È stata sostituita da molte preoccupazioni... Forse i Giochi - e i Campionati Mondiali di calcio - che sono diventati eventi commerciali e vetrine per paesi in cerca di prestigio, non dovrebbero avere più luogo. Il Brasile ha voluto i giochi per assicurarsi prosperità e rinforzare il suo status di potenza regionale. Per contro, le motivazioni di Russia e Qatar [che ospiteranno i mondiali Fifa nel 2018 e nel 2022], sono meno piacevoli. Per questo è giunto il momento di inventare una forma postmoderna di Giochi olimpici. Con o senza la CIO." (05/08/2016)

Uno strumento dei ricchi e dei potenti - Avgi, Grecia

Gli organizzatori delle Olimpiadi hanno sbagliato tutto e i rapporti con la Russia non fanno eccezione, ritiene Avgi: "Oggi è il giorno della cerimonia di apertura dei Giochi olimpici a Rio de Janeiro. Nella Rio dell'opulenza e delle favelas interminabili. A Rio, dove molti dei soldi per questi giochi sono finiti nelle tasche degli oligarchi, proprio come è avvenuto con i Giochi del 2004 ad Atene. Di tutti i grandi progetti che avrebbero dovuto dimostrare l'integrità dei Giochi solo una piccola parte miglioreranno effettivamente le vite quotidiane dei residenti... Come molti altri prima di essi, questi Giochi non sono segnati solo dai rischi finanziari che lasceranno dietro. Gli USA li stanno anche utilizzando - supportati dalla Gran Bretagna - per isolare ancora di più la Russia politicamente. La Russia ha acquisito il ruolo di rivale pericoloso." (05/08/2016)

---

30 Countries, 300 Media Outlets, 1 Press Review. The euro|topics press review presents the issues affecting Europe and reflects the continent's diverse opinions, ideas and moods.