[ita] Conosciamo Jordan Fung! Giovane programmatore di Hong Kong

Articolo pubblicato il 27 marzo 2017
Articolo pubblicato il 27 marzo 2017

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Jordan Fung di Hong Kong è il partecipante più giovane del nostro progetto myouth e ha solo 14 anni. Nonostante questo è un creatore ed un programmatore autodidatta da cui trarre ispirazione.

Torna indietro nel passato. Immagina di avere di nuovo 14 anni. Cosa facevi a quell'età? Probabilmente giocavi con i tuoi amici in giro. Pensavi mai a codificare o programmare? Difficilmente! Vero?

Jordan Fung di Hong Kong è il partecipante più giovane del nostro progetto myouth e ha solo 14 anni. Nonostante questo è un creatore ed un programmatore autodidatta da cui trarre ispirazione. Jordan è noto per i suoi contributi alla comunità dei creatori e open source. Nel 2015 è stato nominato nella classifica dei "12 giovani creativi da tenere d'occhio" da Atmel, uno dei più grandi produttori di elettronica come riconoscimento al suo apporto alla comunità dei creatori. È anche il vincitore dell'argento nella categoria "migliore invenzione degli studenti" degli "Hong Kong ICT Awards". 

Mladiinfo: Quando è avvenuto il primo "contatto" con i computer? Quando hai iniziato a mostrare interesse per l'informatica? 

Jordan: Sono sempre stato affascinato dai computer e dalla tecnologia. Quando mi è stato dato un computer per la prima volta, avevo 5 anni, me ne sono innamorato subito. Ero curioso di scoprire come funzionassero le cose e come venivano fatte. Da allora, con le risorse online, ho cominciato ad imparare a programmare da solo. Dai siti web e programmi per il computer a prototopi e progettazione di hardware, ho sviluppato le mie abilità tecnologiche in anni di studio come autodidatta e crescita personale. 

Mladiinfo: E' interessante il fatto che sia stato già premiato diverse volte per il tuo lavoro. Ci puoi dire più precisamente quante applicazioni hai sviluppato finora?

Jordan: Non so esattamente, ma ho lavorato a differenti progetti per diverse piattaforme come applicazioni per il cellulare, programmi per il computer e progetti hardware. 

img-20160719-wa0006Mladiinfo: Qual è l'applicazione da te creata finora che preferisci? Di cosa si tratta, qual è il suo scopo? 

Jordan: Il progetto che preferisco è in realtà l'ultimo a cui ho lavorato, il Pedosa. Riguarda lo sviluppo di prodotti e dispositivi elettronici, come occhiali intelligenti e sistemi intelligenti per la casa. La cosa particolare dei dispositivi Pedosa è che sono open source e avendo una documentazione dettagliata chiunque può crearsi il proprio dispositivo Pedosa e nel mentre sviluppare le proprie abilità tecnologiche. 

Da quando Pedosa è stato lanciato la prima volta, nel novembre dello scorso anno, ha ricevuto l'attenzione da parte dei media e delle aziende a livello mondiale. E' stato menzionato da Atmel, Adafruit, Hackaday, Geeky Gadgets e da altri media e blog. Ha vinto anche il secondo posto alla premiazione degli Hong Kong ICT Award nel 2016, il primo premio agli "Instructables Wearables Tech Contest" e il premio "Creatore di merito" al "Maker Faire Hong Kong" nel 2015.

13686790_1631687377145839_750385821425854563_nPhoto credits: Jordan Fung

Mladiinfo: Potendo dare un consiglio ai giovani programmatori e sviluppatori, come si rimane motivati?

Jordan: Sono molto felice che alla gente piaccia quello che ho fatto e questo mi mantiene motivato. Spero, attraverso Pedosa, di ispirare i ragazzi nel mondo ad uscire dagli schemi e sviluppare i propri interessi, non solo tecnologici, ma in qualsiasi cosa si ami fare. Consiglierei alle persone di usare la propria creatività per fare la differenza e rendere il mondo un posto migliore.

Mladiinfo: Cosa diresti alle persone che si stanno approcciando alla programmazione?

Jordan: Che la programmazione non è così difficile come sembra, imparare è piacevole se siamo interessati a quello che stiamo facendo. Un buon metodo per imparare è collaborare con gli altri. Non abbiate paura di condividere le vostre idee e alla fine avrete successo. Buona fortuna!

Intervista: Kristijan Petkovski

Revisione: Ivana Petriskova

Segui il lavoro di Jordan su jordan.fung.com

Articolo originale @mladiinfo.eu