Insalata di primavera

Articolo pubblicato il 04 maggio 2006
Articolo pubblicato il 04 maggio 2006

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Un’insalata è perfetta per apprezzare la freschezza della primavera. Mentre fai acquisti è importante rimanere cool as a cucumber, calmo come un cocomero, direbbero gli inglesi. Ma se quando paghi alla cassa scopri di aver lasciato a casa il portafogli, in francese diresti ne pas avoir un radis, non avere una lira. In questo caso assicurati di non diventare rosso come un pomodoro, red as a tomato in inglese. Chiedi soltanto scusa, mostra un grande sorriso e les carottes sont cuites, le carote sono cotte si direbbe in Francia! Il gioco è fatto!

Il vero problema è quando arrivi a casa senza niente tra le mani e…da hast du den Salat, la salata è pronta, direbbe paradossalmente un tedesco! Forse dovresti fermarti prima di arrivare a casa, dove gli amici aspettano la spesa per cucinare. Prendi un ramo di olivo in segno di pace, come farebbero gli inglesi. E come si dice in Bulgaria“con i limoni si fa la limonata”, cioè non tutto il male vien per nuocere.