In difesa dell'aborto: Parigi sta con Varsavia 

Articolo pubblicato il 12 aprile 2016
Articolo pubblicato il 12 aprile 2016

Video-reportage da place des Invalides, a Parigi, dove il 10 aprile molti manifestanti si sono radunati per esprimere supporto agli espatriati polacchi, in segno di protesta contro l'introduzione del divieto d'aborto nel loro Paese. Scandendo lo slogan "Il mio corpo, la mia scelta", gli attivisti da Varsiavia a Londra, fino alla lontana Tokyo hanno espresso la loro solidarietà alle donne polacche.

Una folla di manifestanti si è radunata vicino all'Ambasciata polacca di Parigi domenica 10 aprile per protestare contro la proposta di ulteriori restrizioni sull'aborto in Polonia. Insieme agli espatriati polacchi, numerosi rappresentanti di associazioni femministe e una moltitudine di diverse nazionalità hanno partecipato all'evento.

Persone di tutte le età sono arrivate per lasciare una gruccia, il simbolo della protesta scelto dal movimento. Alcune portavano i nomi di chi non poteva partecipare di persona.

«Anche se attualmente viviamo all'estero, non siamo indifferenti a quanto accade nel nostro Paese,» hanno scritto gli organizzatori nella descrizione dell'evento su Facebook. «Noi potremmo ritornare in Polonia presto. Ma anche se non lo facessimo, le nostre sorelle, cugine e amiche vivono ancora lì».

I sottotitoli sono disponibili in inglese (attivando la funzione automatica di You Tube, in basso a destra del player).