Il ricco Arafat ed i poveri palestinesi

Articolo pubblicato il 17 settembre 2002
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 17 settembre 2002

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Tutto cio' che Arafat potrebbe fare (ma non fa!)con i soldi di cui dispone.

Il presidente dell'Autorita' Palestinese Yasser Arafat dispone di almeno 1,3 miliardi di dollari. Lo ha affermato il capo dei servizi di intelligence israeliani Aharon Ze'evi parlando alla commissione esteri e difesa della Knesset il 13 agosto scorso.

Ze'evi ha anche rivelato che il tesoriere di fiducia di Arafat, Muhammed Rashid, autentica eminenza grigia delle finanze palestinesi, continua a convogliare fondi a favore di Arafat nonostante si trovi ufficialmente "congelato" all'estero, sostituito dal nuovo ministro

delle finanze palestinese Salem Fayad.

Secondo Ze'evi, le entrate derivanti dai monopoli controllati dall'Autorita' Palestinese vengono

tuttora versate a favore di Arafat, mentre Fayad non e' ancora riuscito ad assumere il controllo su questi flussi di denaro.

L'American Israel Public Affairs Commitee si e' chiesto che cosa potrebbe fare Arafat con i soldi di cui dispone. Ecco i risultati dell'inchiesta.

Con 1,3 miliardi di dollari si potrebbero edificare 40.625 unita'abitative palestinesi da 6 famiglie ciascuna (32.000 dollari l'una).

Oppure, con 1,3 miliardi di dollari si potrebbe dar da mangiare per un anno intero ai 3 milioni di palestinesi dell'Autorita' Palestinese risparmiando 892 milioni di dollari che potrebbero essere utilizzati per 1.000 unita' di terapia intensiva (a 69.900 dollari l'una), nonche' per finanziare per 10 anni 10 ospedali come l'Ahli Arab Hospital di Gaza, e rimarrebbero ancora 585 milioni di dollari con i quali si potrebbero finanziare ulteriori progetti socialmente utili come ad esempio:

- compiuterizzazione di 10 ospedali (a 4,57 milioni l'uno);

- stipendi di un anno per 10.000 addetti a servizi sanitari (a 4.200

dollari l'uno);

- vaccinazione anti-epatite per i 3 milioni di abitanti

dell'Autorita' Palestinese (a 11,25 dollari l'una).

I costi sono stati calcolati sulla base dei dati forniti da Organizzazioni Non Governative impegnate nell'assistenza umanitaria

all'Autorita' Palestinese.