Il flop dei test di integrazione tedeschi: il cancelliere Angelo e il suo predecessore, Hitler

Articolo pubblicato il 23 giugno 2011
Articolo pubblicato il 23 giugno 2011
Per lui integrazione vuol dire bere birra con i vicini e non picchiare più sua moglie da due mesi. Non ha mai sentito parlare della caduta del Muro in Germania e pensa che la capitale del suo paese sia Lussemburgo. Nel giro di 2 settimane, il video del giovane immigrato con i baffi ossigenati è diventato il video tedesco più cliccato del web con 3,5 milioni di visite.
Ora si discute sull’eventualità di espellerlo o di nominarlo all'Oscar, trascurando invece che tutto questo rivela il fallimento della politica di integrazione tedesca.

Il ventottenne con i baffi ossigenati e il nome che suona come uno scioglilingua, Tedros Teclebrhan, arrivò in Germania con la madre e i due fratelli maggiori quando aveva solo 7 mesi. La famiglia fuggiva dalla guerra civile in Eritrea e in Germania ricevette asilo politico, iniziando così una nuova vita. "Amo la Germania, qui ci sono la mia famiglia e gli amici, ho anche il passaporto tedesco", dice Tedros in perfetto tedesco durante un'intervista a ihned.cz, l'edizione online del quotidiano ceco Hospodářské Noviny. Ma poi aggiunge: "Tuttavia non mi sento cittadino tedesco, perché la prima cosa che gli altri vedono in me è un uomo di colore e quindi sospetto".

Ecco cos'è accaduto a Tedros all'inizio di maggio. Una troupe televisiva lo ha fermato per strada per fargli delle domande per un sondaggio rivolto a tutti i nuovi immigrati provenienti da paesi non UE, in particolare agli extracomunitari che vogliono acquisire la cittadinanza. Con l'aiuto di questo cosiddetto test di integrazione si dovrebbe verificare se gli immigrati sono adeguatamente integrati.

Cittadinanza? Allora supera il test!

Già dalla prima domanda fu evidente che il fusto dalla pelle scura, con maglietta bianca attillata e smartphone in mano, non aveva alcuna idea della realtà del suo paese. Il video dal titolo "Indagine sui test di integrazione" e sottotitolo "Ciò che non è stato mostrato" è diventato subito il più cliccato su YouTube. Dopo cinque giorni ha sfondato il milione e dopo due settimane il numero di visitatori è salito a tre milioni e mezzo. Per alcuni il sondaggio è solo un'altra triste testimonianza della scarsa integrazione degli immigrati in Germania, per altri rappresenta una critica satirica che rivela una società tedesca xenofoba. Ora gli interlocutori si stanno domandando se il video sia reale e se le conoscenze degli immigrati della Germania siano davvero così scarse. E la verità?

Attore, non politico

Tedros Teclebrhan, ora senza il suo marchio di fabbrica - il baffo ossigenato - sorride timidamente. Non se lo aspettava proprio un successo simile della sua esibizione. Il giovane comico, che, ci tiene a precisare, parla correntemente il tedesco-turco e il dialetto svevo, voleva solo divertirsi. "Mi era già successo di trovarmi in una situazione simile. Ho voluto impressionare gli altri, ma è andata male e subito dopo ho realizzato che era meglio se stavo zitto. Ma a posteriori ci rido su. Nella mia cultura si ride molto, è una terapia".

Per Tedros è incomprensibile come molte persone possano avere preso sul serio quel video e ne discutano animosamente. "Ho risposto alle domande ad absurdum di proposito. Era palese. Tutti sanno che in Germania il cancelliere è una donna. E nessuno direbbe pubblicamente che picchia la moglie”. “Per quanto”, afferma, “in Germania ci sono molte persone poco istruite che avrebbero grossi problemi con domande simili, sia immigrati che tedeschi”.

Leggi anche Vuoi la cittadinanza? Dimmi dov’è il Po!

Tedros stesso non era poi così lontano dal divenire un modello classico di integrazione fallita. "Il mio percorso scolastico è stato abbastanza tormentato, ho cambiato diverse scuole. Ma alla fine ho conseguito un diploma professionale e ho svolto un tirocinio formativo a Stoccarda", racconta Tedros, che ha già recitato in diversi film per la televisione. Tra i suoi ruoli più famosi c'è quello da protagonista nell'adattamento del famosissimo musical di Broadway Hairspray.

"Sono un attore, non un politico", risponde Tedros quando gli viene chiesto cosa ne pensi dell'animato dibattito politico sul numero degli oppositori all'integrazione, sul fallimento del multiculturalismo o sulle conseguenze della presenza dell'Islam in Germania. “Ognuno ha dato una sua interpretazione alla mia gag. Ma, secondo me, il problema più grande di questa società è la mancanza di tolleranza. Da entrambe le parti. "

Illustrazioni: Foto (cc) Tedros Teclebrhan / Facebook, video (cc) commedia teddy / YouTube