Il dream team europeo

Articolo pubblicato il 16 settembre 2008
Articolo pubblicato il 16 settembre 2008

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

La community di cafebabel.com è tornata ad esprimersi. Questa volta per scegliere una squadra di calcio ideale, composta dai migliori giocatori dei campionati europei. Ecco il risultato.

I lettori di cafebabel hanno votato la loro squadra di calcio perfetta, formata dai giocatori delle squadre della Ue. Il Paese che ha partecipato di più al sondaggio è stata la Spagna, seguita, a lunga distanza, da Ungheria, Germania e Italia. I giocatori più votati sono gli spagnoli (chissà perché?). A soli cinque voti di scarto si trovano gli italiani, seguiti dagli argentini, dai francesi e dai brasiliani. Erano stati proposti come candidati anche alcuni nazionalizzati di qualche paese Ue, come Marcos Senna, Camaronesi, Fabiano e Eto’o. Nessuno di questi, tuttavia, figura nella squadra ideale dei babel-lettori perché non hanno ricevuto abbastanza voti.

Quasi tutti i giocatori scelti dalla comunità dei babeliani giocano nel campionato spagnolo, inglese o italiano. Per quanto riguarda le squadre di provenienza, la stragrande maggioranza gioca in uno dei tre principali campionati europei (spagnolo, inglese, italiano). Solo tre voti per giocatori di altri campionati (Portogallo, Olanda e Germania).

La squadra di cafebabel.com

Ma chi sono i prescelti, la squadra più forte dell’Ue secondo la community di Cafebabel.com? Non state più nella pelle? Ok. Ecco: fra i pali, Iker Casillas (Real Madrid). In difesa, Puyol (F.C. Barcelona), terzino sinistro; Sergio Ramos (Real Madrid), centrale; Cris, terzino destro. Pirlo (Milan) è mediano centrale difensivo; davanti a lui, Xavi Hernández (F.C. Barcelona); esterno sinistro, Robben (Real Madrid) e Ribery (Bayern de Múnich), esterno destro. Anche l’attacco è di tutto rispetto: Fernando Torres (Liverpool) è il centravanti, affiancato da Ibrahimovich (Inter) alla sua sinistra e Cristiano Ronaldo (Manchester United) alla sua destra.

( Pedro Picón)

In contrasto con le statistiche della scorsa stagione realizzate dall’Osservatorio Europeo dei Giocatori Professionisti, creato dalla FIFA – in base alle quali il 50% dei calciatori stranieri che giocano nei vari campionati europei sono extracomunitari – in questa squadra non compare nemmeno un giocatore che provenga da un paese al di fuori dell’Ue. La famosa Direttiva Bosman non solo ha promosso la mobilità dei calciatori europei in tutta l’Unione, ma ha anche attirato quelli degli altri continenti, soprattutto latinoamericani. Prima dell’entrata in vigore di questa norma, gli extracomunitari dovevano essere solo il 30% del totale dei giocatori stranieri.

La media dei gol segnati dagli stranieri nei principali campionati europei (inglese, spagnolo, italiano, tedesco e francese) è del 42%. Nella Premier League questa cifra sale addirittura al 60%. La squadra proposta dai babeliani potrebbe competere con una qualunque di quelle che si affrontano nelle più importanti competizioni europee. Le cose sono cambiate molto rispetto a poco più di un decennio fa, quando quasi tutti i giocatori delle squadre dei vari paesi dell’Ue erano cittadini del paese in cui disputavano il campionato.