IL BEL CANTO AL SERVIzIO DElLA SOLIDARIetÀ

Articolo pubblicato il 08 gennaio 2014
Articolo pubblicato il 08 gennaio 2014

Alcuni pro­fe­ssionisti e amanti del bel canto e della musica hanno realizzato un Re­ci­tal de Copla, Zar­zue­la y Ópera per raccogliere fondi destinati a progetti nel Terzo Mondo. L’evento è stato organizzato dalla parrocchia di Nuestra Señora de Guía (Camas). Per il quinto anno consecutivo, l’arte musicale si è unita all’arte della solidarietà.

Il quartiere La Pañoleta, l’Africa e l’Ameri­ca si sono uniti con brani di Verdi, Al­bé­niz, Bach o M. Fernández Ca­bal­le­ro per appellarsi alla collaborazione di tutti i presenti al fine di ottenere fondi per alcuni progetti che vengono promossi ogni anno in Etiopia e ad Haiti.

Ad Haiti sono le religiose di Gesù-Maria a coordinare un progetto che dura da tre anni: 75 terreni coltivati da famiglie. Da quando lo tsunami si è abbattuto sul paese, il sostegno da parte di La Pañoleta è stato incondizionato: prima nella ricostruzione delle abitazioni e adesso nella promozione del consumo e della vendita dei prodotti agricoli di 75 famiglie. Si tratta di appezzamenti di terra da 60x40 metri, un piccolo spazio che può diventare uno modo di vivere. Il costo di tale progetto triennale è di 13.500 euro.

Nella più vicina Etiopia, da 5 anni Padre Ángel Olarán sostiene alcune iniziative con l’ obiettivo di evitare lo sradicamento familiare degli orfani offrendo loro vitto, alloggio e formazione professionale.

Per questo progetto, sono necessari 30.000 euro.

Come in edizioni precedenti, la generosità del pubblico è stata forte grazie, in gran parte, all’entusiasmo e alla qualità del recital realizzato con grande soddisfazione da strumentisti e voci eccezionali. Ancora una volta, lo sforzo di queste persone così impegnate nella causa ha permesso all’iniziativa di avere continuità senza che venisse ripetuto un solo brano in cinque anni, durante i quali si sono sommati spartiti, cantanti e strumenti. La manifestazione si è svolta anche in occasione del bi­cen­te­na­rio della nascita di Verdi per rendere omaggio al grande Mae­stro ed è stata aperta da due giovanissime promesse del violoncello e del pianoforte che tra scuola superiore, conservatorio e compiti non hanno esitato a dare il proprio contributo.

Il re­ci­tal faceva parte dell’instancabile attività realizzata dalla parrocchia durante l’anno. Iniziative di assistenza, di formazione e di sostegno a 200 famiglie del comune di Camas, numero che nel 2013 ha visto un aumento del 30% rispetto all’anno precedente. A causa della cri­si economica i servizi più richiesti sono: accrediti per il pagamento di bollette della luce, dell’acqua, farmaci, materiale scolastico, consegna di alimenti e vestiti.