Il Babeliano del mese: Patrick Grosse

Articolo pubblicato il 30 aprile 2015
Articolo pubblicato il 30 aprile 2015

Patrick non si prende solo cura degli anziani a Parigi. Nel tempo libero scrive di adolescenti impegnati e cosa significhi essere un giovane tedesco in Europa – su cafébabel ovviamente.

cafébabelPatrick, chi sei e che cosa fai?

Patrick Grosse: Patrick, 20 anni. Al momento sto facendo un anno di servizio civile in una casa di cura a Parigi. Un anno fa ho fatto la maturità e in autunno ho intenzione di cominciare l'università.

cafébabelVivi in Francia. Stare lì ti ha cambiato?

Patrick Grosse: Vivere con una lingua straniera all'estero ha portato la mia attenzione su qualcosa di nuovo. Si diventa più sensibili alle piccole differenze e tutto d'un tratto si capisce una nuova cultura. Vivere all'estero in un appartamento condiviso mi ha sicuramente reso più indipendente ed autonomo.

cafébabelIl tuo motto del momento?

Patrick Grosse: Una cultura locale, una ambizione globale.

cafébabelTre Paesi in cui si vive meglio che in Germania, e perché.

Patrick Grosse: Regno Unito: se non succede nulla di interessante nella nostra vita personale, ci si può almeno entusiasmare per la nascita del Royal baby, mentre noi qui in Germania aspettiamo ancora il baby cancelliere. Francia: un giorno senza sciopero è insolito. Qui uno sciopero non provoca il panico nazionale. Principato di Monaco: qui non c'è spazio a sufficienza per un aeroporto, tanto meglio, così nessuno può commettere errori di calcolo nella costruzione e nemmeno insabbiare milioni dai fondi pubblici.

cafébabelSe potessi avere la doppia cittadinanza, quale sarebbe il Paese prescelto?

Patrick Grosse: Francia: il mio paese preferito (oltre alla Germania), la mia lingua straniera preferita, gli amici francesi. 

cafébabel: In questo periodo quale oggetto culturale tieni accanto al letto?

Patrick Grosse: Un libro in spagnolo, sto imparando una nuova lingua.

cafébabel: Dove ti si può incontrare al venerdì sera? 

Patrick Grosse: Ai fornelli assieme alle mie coinquiline, in un bar parigino, pigramente stravaccato nel letto (con ordine variabile però). 

cafébabelGli inglesi hanno appena votato: Brexit o non Brexit?

Patrick Grosse: Brexit: L'isola non si è mai davvero avvicinata all'Unione sulla terraferma. La fuoriuscita del Regno Unito sarebbe a mio avviso sensata.

cafébabelÈ vero che i ragazzi tedeschi non sono capaci a flirtare?

Patrick Grosse: Beh, dovrebbero dirlo quelle con cui ci provano.

cafébabelDomanda trabocchetto: vorresti sapere tanto di poche cose o poco di tante cose?

Patrick Grosse: Specializzazione vs Diversificazione, questo conflitto mi ha seguito dalla maturità in geografia. Ma personalmente preferisco essere un esperto di poche cose, invece di conoscere tutto e quindi niente.

cafébabelHai vinto l'Oscar, a chi vanno i tuoi ringraziamenti?

Patrick Grosse: Ringrazio i miei colleghi volontari a Parigi, senza i quali gli ultimi otto mesi e mezzo sarebbero stati molto meno divertenti. E comunque ringrazio anche la squadra di cafébabel (autopromozione, n.d.r.) per la loro fiducia e l'opportunità di poter continuare il mio hobby di giornalismo anche all'estero.

_

Leggi gli articoli di Patrick Grosse.