Il babà polacco

Articolo pubblicato il 04 aprile 2008
Articolo pubblicato il 04 aprile 2008

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Un profumo ed un sapore «vivaci, persistenti e fedeli», scriveva Marcel Proust. Dal leggero profumo d’alcool e ben imbevuto di sciroppo di frutta, questo dessert è il fiore all’occhiello della gastronomia francese. Talmente francese, direbbero alcuni, che ha dato il nome a uno dei quattro campi romani che attorniano il villaggio dei Galli nel celebre fumetto Asterix.

Se la storia affida la sua creazione al pasticciere parigino Nicolas Storher, che avrebbe intinto il dolce nel rhum per la prima volta nel 1835, l’origine di questo dessert è tra le più controverse.

La leggenda vuole che Stanislao Leszczyski, principe di Polonia e suocero di Luigi XV, abbia fatto questa "scoperta" al momento del suo esilio in Francia. Trovado il suo kougelhopf alsaziano troppo secco, il re polacco domandò al proprio pasticcere francese di intingere il dessert nel vino di Malaga. La ricetta gli piacque, tanto da decidere di dargli il nome del suo eroe di letteratura preferito: Ali Babà.

I polacchi smentiscono questa versione, rivendicando l'etimologia nazionale della parola: "baba" in polacco significa "vecchia signora". Inoltre, fin dal Sedicesimo secolo, esiste in Polonia un dolce cilindrico di pasta lievitata, guarnito di frutta secca e aromatizzato allo zafferano.

E tutto questo senza fare i conti con gli italiani: come dimenticare il babà napoletano al limoncello?

Con una base così semplice, fatta di farina, burro, zucchero, uova, acqua, latte e frutta, persino gli inglesi avrebbero potuto avere la loro versione. E se l’Europa intera ne rivendica la paternità, è semplicemente perché il babà piace a tutti. Senza dimenticare, ora che l'estate si avvicina, che questa delizia ha "solo" 250 calorie per 100 grammi.

«Caro, mi manca un ingrediente per il baba al rhum, non è che l'hai visto»?

Illustrazione di Enzo

La ricetta del babà

120 grammi di farina

50 grammi di burro

150 grammi di zucchero

1 sacchetto di lievito

3 cucchiai di latte

3 uova

10 cl di rhum

25 cl di sciroppo di frutta

- Scaldare il forno a 180°.

- Montare i rossi d’uovo e lo zucchero fino ad’ottenere una crema omogenea. -Aggiungere il latte caldo, il burro sciolto, la farina e il lievito.

- Montare i bianchi a neve e aggiungerli alla preparazione precedente.

- Versare l’impasto così ottenuto in uno stampo a corona e lasciare in forno per 25 minuti.

- Togliere dallo stampo e cospargere di sciroppo di frutta. Degustare il babà accompagnandolo con una macedonia o della crema chantilly.