I selfie indimenticabili del 2013

Articolo pubblicato il 18 dicembre 2013
Articolo pubblicato il 18 dicembre 2013

I ri­cer­ca­to­ri dell'Uni­ver­si­tà di Ox­ford hanno di­chia­ra­to che il ter­mi­ne "sel­fieè la pa­ro­la del­l'an­no. In at­te­sa che qual­cu­no chia­mi anche suo fi­glio in que­sto modo, vi pro­po­nia­mo i con­te­sti in­di­men­ti­ca­bi­li del 2013, al ritmo di au­to­scat­ti.

Con que­sto ar­ti­co­lo pre­sen­tia­mo i mi­glio­ri sfon­di del 2013 per un sel­fie senza egua­li. Quando si dice "essere nel posto giusto al momento giusto"!

UN SEL­FIE CON IL PAPA

Papa Fran­ce­sco, il quale ri­co­pre la ca­ri­ca dal 13 marzo 2013, è stato no­mi­na­to "Uomo del­l’an­no" dal ma­ga­zi­ne Time, bat­ten­do quin­di una certa Miley Cirus, fa­mo­sa per lec­ca­re uten­si­li di me­tal­lo. La guida della Chie­sa cat­to­li­ca non evita i sel­fie e si è gua­da­gna­to la fama del Papa più me­dia-friend­ly della sto­ria.

SEL­FIE in Piaz­za

Le pro­te­ste tur­che, ini­zia­te a mag­gio a Istan­bul, ave­va­no lo scopo di op­por­si alla co­stru­zio­ne di un cen­tro com­mer­cia­le nel parco Gezi, il cuore della città. Suc­ces­si­va­men­te, si sono però ra­pi­da­men­te tra­sfor­ma­te in ma­ni­fe­sta­zio­ni con­tro il go­ver­no di Er­do­gan. A giu­gno, anche i bul­ga­ri hanno co­min­cia­to a ma­ni­fe­sta­re con­tro il go­ver­no, ri­chie­den­do l’al­lon­ta­na­men­to delle oli­gar­chie dai cen­tri di po­te­re. Le stra­de di Kiev in­ve­ce, sono state in­va­se dai ma­ni­fe­stan­ti a no­vem­bre. Le per­so­ne hanno ma­ni­fe­sta­to con­tro la de­ci­sio­ne, presa dal go­ver­no, di in­ter­rom­pe­re le pro­ce­du­re che avreb­be­ro do­vu­to por­ta­re alla firma di un Ac­cor­do di as­so­cia­zio­ne con l’Ue. La po­li­zia ucrai­na ha at­tac­ca­to i ma­ni­fe­stan­ti con lacri­mo­ge­ni e ba­sto­ni.

SEL­FIE CON LA CROA­ZIA

Il primo lu­glio l’U­nio­ne eu­ro­pea  ha ac­col­to la Croa­zia come 28° Paese mem­bro. Cre­dia­mo che sia stata una de­ci­sio­ne re­spon­sa­bi­le da en­tram­be le parti, dato che i ne­go­zia­ti sono du­ra­ti per quasi un de­cen­nio (dal 2003).

SEL­FIE PER IL LI­BE­RO MA­TRI­MO­NIO

Ad apri­le, in un con­te­sto fatto di ma­ni­fe­sta­zio­ni con­tro­ver­se e di op­po­sta ispi­ra­zio­ne po­li­ti­ca, il par­la­men­to fran­ce­se ha ap­pro­va­to un testo le­gi­sla­ti­vo che ha le­ga­liz­za­to i ma­tri­mo­ni tra per­so­ne dello stes­so sesso. La Fran­cia è il 14° Paese a esten­de­re il rito uf­fi­cia­le alle cop­pie omo­ses­sua­li. La prima na­zio­ne a ri­co­no­sce­re l’u­nio­ne tra per­so­ne dello stes­so sesso fu la Da­ni­mar­ca (1989), men­tre il primo Paese ad esten­de­re anche il ma­tri­mo­nio alle cop­pie omo­ses­sua­li fu­ro­no i Paesi Bassi (2001).

SEL­FIE CON SNO­W­DEN

A giu­gno, Ed­ward Sno­w­den, 29, un ex di­pen­den­te della CIA e del NSA, ha ri­ve­la­to alla stam­pa in­ter­na­zio­na­le l’e­si­ten­za di un pro­gram­ma di sor­ve­glian­za dei cit­ta­di­ni, por­ta­to avan­ti dal go­ver­no sta­tu­ni­ten­se. Il con­trol­lo di mail, chia­ma­te te­le­fo­ni­ce e pro­fi­li so­cial è stato messo in atto tra­mi­te la col­la­bo­ra­zio­ne di gi­gan­ti come Mi­cro­soft, Fa­ce­book, Apple e Goo­gle. Sno­w­den è ri­cer­ca­to dalle au­to­ri­tà degli USA, ac­cu­sa­to di ri­ve­la­zio­ni di se­gre­ti di Stato e di spio­nag­gio. At­tual­men­te si trova in Rus­sia, Paese che gli ha ga­ran­ti­to asilo.

SEL­FIE CON IL PRIN­CI­PI­NO

Il 27 lu­glio è la data di na­sci­ta del lungo at­te­so suc­ces­so­re al trono bri­tan­ni­co. In onore di Geor­ge Ale­xan­der Louis, af­fet­tuo­sa­men­te so­pran­no­mi­na­to "royal baby" le fon­ta­ne di Tra­fal­gar squa­re sono state co­lo­ra­te di blu, il co­lo­re dei neo­na­ti ma­schi. At­tual­men­te, in In­ghil­ter­ra, una chiac­chie­ra da bar ti­pi­ca è quel­la di chie­der­si se il pic­co­lo avrà un’a­do­le­scen­za nor­ma­le.

SEL­FIE CON LA CRISI ECO­NO­MI­CA

Fare dei com­men­ti su que­sto sfon­do è pro­ba­bil­men­te inu­ti­le. La Po­lo­nia, l’In­ghil­ter­ra e la Ger­ma­nia non hanno nulla di cui la­men­tar­si. Non vale lo stes­so per Gre­cia, Spa­gna e Ita­lia.

SEL­FIE CON i CER­VEL­LI in fuga

Se­con­do Eu­ro­stat, il tasso di di­soc­cupa­zio­ne nella zona Euro ha rag­giun­to il 12% a feb­bra­io (nello stes­so mo­men­to quel­lo dei gio­va­ni under 25 era già al 23,5%). È il li­vel­lo più alto dal 1995. Par­ti­co­lar­men­te col­pi­ti sono i Paesi del sud Eu­ro­pa: Gre­cia (26,4%), Spa­gna (26,3%) e Por­to­gal­lo (17,5%). In que­ste con­di­zio­ni non è so­pren­den­te ve­de­re i gio­va­ni del sud del con­ti­nen­te mi­gra­re verso il nord in cerca di la­vo­ro e mi­glio­ri con­di­zio­ni di vita.

SEL­FIE CON LA MER­KEL

A set­tem­bre, la Ger­ma­nia ha vo­ta­to per rin­no­va­re il Bun­de­stag, la ca­me­ra bassa del par­la­men­to. La CDU di An­ge­la Mer­kel ha vinto a man bassa le terze ele­zio­ni di fila. In que­sta oc­ca­sio­ne si è sco­per­to che il Can­cel­lie­re ha par­te­ci­pa­to in un re­cen­te gara hip­ster.

Que­sto ar­ti­co­lo è parte in­te­gran­te del dos­sier Sel­fie, com­po­sto da 5 pub­bli­ca­zio­ni rea­liz­za­te dalla re­da­zio­ne di Ca­fé­ba­bel di Pa­ri­gi. Per una volta i web-edi­tor hanno la­scia­to an­da­re la penna e l'im­ma­gi­na­zio­ne per re­ga­lar­vi un dos­sier di fine anno de­li­ran­te e fan­ta­scien­ti­fi­co.