Grecia: manuale del perfetto seduttore

Articolo pubblicato il 31 agosto 2010
Articolo pubblicato il 31 agosto 2010
Cari amici del nord, potete prendere nota e provare, ma sarà tutto inutile. Da questa parte dell'Europa, flirtare è un'arte. Un'arte che non si può imparare, perché gli uomini del sud sono dei veri Casanova.

Prima regola dell'uomo mediterraneo: non farsi intimorire quando c'è da avvicinare una ragazza e scambiarci quattro chiacchiere. All'inizio andateci piano. Un buon caffè o una passeggiata per il centro storico. Bisogna conoscere i luoghi meno turistici. Bisogna conoscere tutta la storia della propria città: da chi prendono il nome le fontane, chi sono i personaggi in onore dei quali hanno innalzato delle statue. Conoscere i caffè più romantici, i ristoranti e le trattorie, i posticini a lume di candela dove si può restare in intimità e degustare i vini più prelibati. Descrivetele il menù, suggeritele cosa dovrebbe provare...

Al sud, sedurre è un'arte

Si è fatto tardi! Lei si starà chiedendo: è veramente così figo, o sta recitando? A questo punto, potreste essere arrivati al massimo ad accarezzarle il dorso della mano o i capelli, per vedere un po' come reagisce. Fatele immaginare cosa la aspetta. È l'ora per un drink. Proponetele un posto dove mettono la sua musica preferita. È il momento giusto per avvicinarsi un pochino. Prendetele la mano, portatela nel punto migliore, non in mezzo alla folla, ma neanche troppo defilati. Tenetele le mani, controllate una seconda volta come reagisce. Ordinate il miglior cocktail. Il migliore che potete permettervi.

Jude Law ci mostra le tecniche del perfetto seduttoreTerzo passo. Parlatele in un modo che lei non è abituata a sentire. Non iniziate con le tipiche battute "nordiche". Ricordate che il 60% della comunicazione fra esseri umani è costituita dal linguaggio del corpo, il 30% dal tono della voce: quindi il 90% di ciò che comunicate non dipende da quello vi esce dalla bocca. Arrivati a questo punto, lei dovrebbe pendere dalle vostre labbra, o almeno credere di farlo! Sussurratele all'orecchio, ascoltatela con attenzione, guardatela negli occhi, ma non oltrepassate mai un certo limite, per non farla sentire a disagio. Poggiatele una mano sulla schiena, non troppo in basso (non ancora!) e avvicinatevi un altro po'. Dovete farle credere che sia lei a condurre il gioco, anche se non è affatto così! Qualche ballo ci può stare, a seconda della musica. Lei si è già fatta un paio di drink, che l'hanno resa più sciolta e rilassata. Offritele un ultimo giro alla vostra salute con il suo vino preferito. Quello da un euro e venti a bicchiere, il più economico.

Nordici, vi sfidiamo a fare di meglio! Jude Law, interpretando il ruolo del seduttore impenitente nel film Alfie (remake del 2004, dell'omonimo film del 1966 con Michael Caine) ha proprio colto nel segno: «Io come filosofia di vita mi sento piuttosto europeo, le mie priorità nella vita sono vino, donne... vino e donne. Direi basta cosi».

I consigli sono di FNC, tre greci in spiaggia

Foto: Toni Blay/flickr; gkamin/flickr; United International Pictures