Georgia: un passo sopra al dittatore

Articolo pubblicato il 04 gennaio 2008
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 04 gennaio 2008

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Immagini da Tbilisi, la capitale, alla vigilia delle elezioni presidenziali anticipate che si terranno il 5 gennaio.

Tutto è iniziato il 7 Novembre. Il Governo della Georgia ha sciolto una protesta organizzata dall'Opposizione unita, una coalizione di partiti dell’opposizione georgiana. Le loro principali richieste? Modifiche alla legge elettorale, il rilascio dei prigionieri politici, riforme giudiziarie ed elezioni presidenziali anticipate.

Poco dopo, il Presidente georgiano, nonchè attuale candidato, Mikheil Saakashvili ha anticipato le elezioni presidenziali previste per l'autunno 2008 a gennaio 2008. Mentre Saakashvili sostiene che la sua decisione «soddisfa le richieste del popolo», molti oppositori si lamentano che ha dato loro «troppo poco tempo», per l’organizzazione.

Los dos candidatos principales: el actual president Mijail Saakashvili y Levan Gachechiladze (de United Opposition)

Il 29 Dicembre 2007 l'Opposizione Unita ha contestato una prevedibile manipolazione dei risultati delle elezioni e ha accusato il Governo di violare la libertà dei mediaCentro di Tbilisi. Sostenitori di Davit Gamkrelidze, a capo del Partito conservatore “Nuova Destra”, diffondono volantini di “un passo sopra al dittatore” raffiguranti l’immagine di Saakashvili

In molti paragonano la linea del Governo Saakashvili con un regime fascista

Il livello della campagna presidenziale di Saakashvili si distingue notevolmente dagli sforzi dei suoi oppositori per conquistare il cuore degli elettori

I due maggiori candidati – l’attuale Presidente Mikheil Saakashvili e Levan Gachechiladze (Opposizione unita), secondo recenti sondaggi si troverebbero alla pari nella corsa verso la presidenza.