“Garbage - the art of refuse”: una mostra di opere d'arte realizzate con materiali riciclati

Articolo pubblicato il 05 giugno 2011
Articolo pubblicato il 05 giugno 2011
Grazie al centro di ricerca “Occhio del Riciclone” a Roma i rifiuti diventano opere d’arte. Laboratori, giochi, musica, dibattiti, mercatino del baratto ed esposizioni di opere sono il filo conduttore della manifestazione che ci condurrà fino a settembre nel mondo del "riciclo creativo".

di Tiziana Sforza

Da maggio a settembre 2011 si susseguiranno nella Capitale esposizioni di opere d'arte realizzate con materiali riciclati. La rassegna “Garbage - the art of refuse” porta in mostra ogni mese un tipo diverso di materiali: dopo vetro, plastica e metalli, a giugno tocca a legno e scarti organici, a luglio sarà la volta dei materiali non riciclabili e ingombranti, settembre sarà dedicato alla carta.

L’iniziativa è organizzata da “Occhio del Riciclone” - una rete di artigiani e artisti che lavorano materiali di scarto provenienti da tutto il mondo – e ha il patrocinio del Municipio IX del Comune di Roma (che comprende i quartieri Appio-Prenestino).

Le mostre sono accompagnate da quattro appuntamenti mensili che si svolgono tutti i giovedì nella nella sede romana dell’associazione “Occhio del Riciclone”, in via Ughelli 27. L’ingresso è gratuito e consente ai partecipanti di scoprire le gioie del “riciclo creativo”, l’arte del riuso, il baratto. Non mancano dibattiti e conferenze sul tema.

Il primo giovedì del mese sono in mostra opere d’arte create con il materiale del mese e ospitano un dibattito su temi ambientali. Il secondo giovedì del mese è dedicato ai laboratori di riuso creativo dei materiali post-consumo. Il prossimo appuntamento di questo genere è il laboratorio “Le città invisibili” (ispirato all’omonimo libro di Italo Calvino), previsto per il 16 giugno, durante il quale bambini e adulti realizzeranno con gli scarti del legno “piccoli mondi di fantasia ispirati alle pagine di Italo Calvino”.

“Orchestra riciclona” è il tema dell’incontro del 14 luglio, che coinvolgerà i partecipanti nella realizzazione di strumenti musicali e culminerà nell’esecuzione di una favola in musica. Infine il 15 settembre l’incontro si intitolerà “Martino l’Uccellino” e si focalizzerà sulle possibilità creative del tetrapak.

Il terzo giovedì del mese è nuovamente dedicato alle opere di design e di artigianato. Il quarto giovedì del mese è all’insegna dello scambio e dell’inventiva: “Sbarattiamo! Porta e scambia ciò che vuoi e con chi vuoi” darà una nuova casa agli oggetti domestici che non ci servono più grazie al baratto.

Per informazioni  e per consultare il calendario degli appuntamenti invia una mail a “Occhio del Riciclone” riusare@yahoo.it