Frutta pazza!

Articolo pubblicato il 05 aprile 2006
Articolo pubblicato il 05 aprile 2006

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Le persone si danno gli appellativi più svariati, paragonandoci quotidianamente ad altre persone, parti del corpo, persino animali.

Ma nessuna di queste accezioni è comparabile a come viene trattata la frutta. La povera prugna, ad esempio, ha passato tempi duri a causa del genere umano: in francese, piuttosto che ricevere una multa, si dice di aver ricevuto una prune. Forse perché in Inghilterra le persone che appaiono sgradevoli si dice abbiano la face like a prune. I tedeschi non amano molto di più le pflaume, ma nel loro caso rientra nell’accezione di stupido, più che in quella di sgradevole. Fortunatamente per la prugna, i napoletani chiamano lo stupido percuoco, una varietà di pesca, mentre per i francesi, solo lo stupido può essere “preso per una pera” (prendre pour une poire).

Le mele, invece, hanno un trattamento migliore. In inglese la persona che ami è “la mela dei tuoi occhi” (apple of your eye). La mela è così forte che in Francia tomber dans les pommes “cadere sulle mele” significa essere sfinito. Credo ce ne sia abbastanza per pensare che il mondo sia andato... a banane.

Se è così che noi trattiamo i vari tipi di frutta, possiamo soltanto immaginare come ci possano chiamare loro!