Flirtare con un bambino in braccio?

Articolo pubblicato il 11 dicembre 2014
Articolo pubblicato il 11 dicembre 2014

Il flirt porta diritti alla camera da letto, la camera da letto ai bambini, i bambini... alla morte del flirt? In questa equazione le variabili sono tutte sballate. Come si flirta quando si porta un bambino in braccio? 

Non appena avrò un bambino, potrò dire addio ai flirt. Fine. Taglio netto. La fase della riproduzione si sarà palesemente conclusa e l'attrazione verso l'altro sesso si abbasserà ai minimi storici. Questo, almeno, era quello che pensavo. La verità è che un bambino è il pretesto migliore per conoscere persone nuove. Sì, anche a Berlino - patria delle relazioni senza impegno.  

Quando si parla di flirt, neonato batte cane 

Come si fa? Semplice: mettere in testa al neonato un grazioso berretto di lana (magari con delle orecchie da topino) e allacciarlo al passeggino col visino verso  il mondo esterno. Gli uomini guardano prima a questa altezza che non al decolleté: quando incrociano i grandi occhioni di un topino paffutello, provano un irrestistibile istinto di protezione.  L'interesse è acceso. Ora, lo sguardo vaga lentamente verso l'alto, dove incontra il viso allegro - e levigato dagli ormoni - di una mamma sensuale (sempre che le scarse ore di sonno non abbiano allungato le occhiaie della neomamma fino alle ginocchia).  Ora è il momento dell'approccio, anche noto come Pick-up-line: uno smielato «Come è dolce!!» si accompagna spesso a un sorrisetto stupido - quando l'interlocutore ricorda d'improvviso le proprie esperienze. I sentimenti prendono il sopravvento e subito si stabilisce un contatto decisamente personale con una persona a tutti gli effetti estranea. Peraltro, non si corre il rischio di silenzi imbarazzanti, perché i temi di conversazione non mancano: si può parlare della nascita, di tutto ciò che il bambino sa fare, e di come è avvenuta la separazione dal partner. E qui la questione si fa interessante.  Si potrebbe andare insieme con i bambini ai giardini pubblici, oppure ci si potrebbe incontrare al corso di nuoto.  Il bambino funziona quale anello di congiunzione emozionale, e fa sì che i temi di conversazione non manchino – il perfetto appiglio per un flirt! 

Postilla: dopo un rapido sguardo presso un gruppo di ginnastica post-parto (che dovrebbe rimettere in sesto il diaframma pelvico delle mamme) possiamo affermare che il flirt funziona decisamente meglio quando i padri si aggirano per il parco portando un bambino nel tipico marsupio per neonati. Per le donne, il Baby-Flirt si riduce purtroppo alle ridicole avance  degli uomini attempati che si avvicinano al passeggino, oppure - come è accauduto con la figlia dell'autrice - alle strategie di politici europei travolti da scandali di ogni genere che, nella speranza di risollevare la loro immagine, si augurano che compaia una telecamera proprio mentre loro stanno coccolando un bambino. Lo charme di un neonato ha conseguenze dalle sfaccettature più diverse.  

Flirtare a Berlino: tra strategie vincenti e clamorosi flop.

I tedeschi non sanno flirtare? Un cliché vecchio quanto l'umanità, che nonostante tutto, resiste accanitamente. Cafébabel vuole risalire, una volta per tutte, alle radici di questa presunta miseria amorosa. Se pensate di aver trovato la strategia vincente per flirtare, scriveteci! berlin@cafebabel.com!