Euroscopo 2007, tutto l'oroscopo dell’Ue

Articolo pubblicato il 22 dicembre 2006
Pubblicato dalla community
Articolo pubblicato il 22 dicembre 2006

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Bulgaria e Romania nel club europeo. L’euro sbarca in Slovenia. Blair ci lascia. E le presidenziali francesi?

1° gennaio, la Slovenia entra nell'Ue

Lo stato alpino diventa il primo ad adottare la moneta unica europea tra i paesi che sono entrati a far parte dell’Ue nel maggio 2004. Circa 250 talleri improvvisamente si trasformeranno in un euro. E gli sloveni, contenti di alleggerire il portafogli, hanno in genere accolto con gioia questa notizia. Per ora.

1° Gennaio 2007. Bulgaria e Romania entrano nel club. Siamo in 27

Dopo sette anni di ferventi negoziati, altri due degli stati ex-comunisti hanno ottenuto il lasciapassare a far parte della famiglia dell’Ue. Data la loro situazione economica, su cui attualmente pesa il tarlo della corruzione e dalla criminalità, l’Unione Europea ha ingiunto dure condizioni per assicurarsi che entrambi i paesi balcanici si impegnino a sradicare effettivamente questi flagelli. In tal modo si spera che in futuro dovremo passare una sola frontiera (quella ufficiale) per entrare in Romania.

Febbraio. La Russia alla conquista del mercato del gas europeo.

Intrapreso nel 2007, il controverso gasdotto della Gazprom dovrebbe raccogliere i suoi primi frutti all’inizio del 2007. Collegherà Vyborg e Greifswald per l’incredibile lunghezza di 1200 km. Il progetto ha dato origine a molte accese discussioni, soprattutto in Polonia ed Ucraina. Le due nazioni non possono evitare l’impressione di essere state bypassate e messe da parte; il gasdotto infatti aggira i loro terrori passando per il Baltico. Fin’ora l’approvvigionamento dell’Europa passava da lì.

Marzo. Unione Europea, cinquant’anni e non dimostrarli

Se esiste un dio europeo, è stato lui ad aver creato la Cee, il 25 marzo 1957. Gli “storici sei” (Francia, Germania, Italia, Belgio, Paesi Bassi e Lussemburgo) firmarono i Trattato di Roma proprio quel giorno. E così nacque la “Comunità Economica Europea”. E anche se diversi periodi della sua vita sono stati segnati dalle più svariate difficoltà, la comunità è stata sempre capace di non darci peso e proseguire testardamente. Così, anche se l’Ue ha disdetto tutti i pomposi eventi programmati originariamente per festeggiare questo anniversario, alziamo i calici: lunga vita all’Unione Europea!

Aprile. Ségolène Royal corre per la gauche alle Presidenziali. Contro Sarkozy?

Sembrava fatta. Per mesi il principe ultraconservatore della droite d’Oltralpe, Nicolas Sarkozy, pareva il candidato ideale alla Presidenza francese nell’aprile 2007. Ma ormai Sarkozy non può più essere sicuro di niente. Michelle Alliot-Marie ha fieramente contestato la sua candidatura all’interno del «suo partito», mentre Ségoléne Royal ha conquistato i cuori socialisti (e le copertine delle riviste europee) nella corsa all’Eliseo. Dure la vie, Monsieur Sarkozy?

Maggio. Bye bye Tony Blair

Dopo circa dieci anni al potere, il più grande dei neo-laburisti è caduto in disgrazia ed è stato spinto (o forzato, come direbbe Cameron) a dimettersi dal suo incarico. Si vocifera che prenderà il suo posto il suo vice Gordon Brown.Tony si ritirerà dalla vita politica. O forse l’Unione Europea deve temere un altro candidato alla presidenza del Consiglio Europeo che in molti vorrebbero istituzionalizzare, nel caso ne abbia mai bisogno?

Giugno. Rianimazione in vista per la Costituzione Europea

La Costituzione Europea è ormai lettera morta. O no? È ancora concepibile la sua resurrezione in extremis? I leader dell’Ue indosseranno ancora i loro camici da chirurgo o strapperanno piuttosto la pala dalle mani dei loro becchini? Questo dovrebbe essere il principale argomento del Summit a 27 di Bruxelles, allo scadere della presidenza tedesca.

Luglio. Presidenza portoghese ai comandi

Il socialista José Socrates sarà alla guida dell’Ue per sei mesi. Sarà un re mida che trasformerà in oro tutto quel che toccherà? Ci si aspetta che faccia zittire le malelingue che bisbigliano nel suo paese in merito ai servizi ambientali. E che dia inizio ad una nuova era di “business dell’inquinamento”, prevista nel Protocollo di Kyoto. Per mettere l’Europa al passo con le regole in materia di emissioni.

Agosto. Gli operatori umanitari dell’Ue tornano a casa.

La Missione di Assistenza delle Nazioni Unite in Iraq, che includeva gli operatori umanitari dell’Ue dovrebbe lasciare il Paese per la fine del suo mandato. Sarà vera gloria?

Settembre: le Nazioni Unite fanno i conti

Le cifre indicano circa 300 milioni di abitanti in America. Ma in Europa, con l'ingresso di Romania e Bulgaria, si arriverà fino a 500 milioni di cittadini? Il rapporto annuale delle Nazioni Unite dovrebbe dare qualche indizio. Soprattutto sull'immigrazione, il tema scottante in Europa.

Ottobre, La Repubblica Ceca in Schengen

Tra i nuovi arrivati del 2004 i cechi saranno i primi ad entrare a far parte della zona di libera circolazione detta Schengen. Seguiti da Malta e Svizzera in dicembre.

Novembre. Politiche in Turchia, ritorno del radicalismo?

La Turchia bussa costantamente alla porta del Paradiso Ue fin dal 1963. I suoi sforzi hanno raggiunto il top nel 2004. Ma da allora in poi l’Ue è stata forzata a congelare tutti i capitoli del negoziato, uno dopo l’altro. Queste elezioni aiuteranno a decidere se l’Unione darà mai il benvenuto al “più dolce” paese del continente. Una dolcezza giudicata, naturalmente, sulla base del gusto del suo caffé.

Dicembre. La Sloveniasi prepara a guidare l’Ue

Sarà un anno speciale per la Slovenia. Ha iniziato il nostro oroscopo, segnando la storia con la sua adesione al club dell’euro. E il 1° Gennaio 2008 sarà Presidente di turno dell’Ue per tutto il primo semestre. Sarà interessante osservare quale Unione Europea gli sloveni lasceranno ai francesi sei mesi dopo. E chi guiderà il paese transalpino.

Questo, cari lettori, il vostro oroscopo europeo non può proprio dirvelo. Buon 2008!