Europa: un’estate all’insegna del teatro

Articolo pubblicato il 27 luglio 2009
Articolo pubblicato il 27 luglio 2009

Attenzione, questo articolo non è stato ancora editato, né pubblicato in alcun gruppo

Nel periodo estivo l’Europa si trasforma in un grande palcoscenico nel quale l’innovazione del teatro contemporaneo convive con i classici di sempre. Ti proponiamo una nutrita lista di consigli sui posti migliori dove apprezzare un po’ di buon teatro.

Spagna: Festival Barcelona Grec

Barcelona GrecLa “Ciudad Condal” (l’antico nome di Barcellona - NdT) ospita fino al prossimo 2 agosto questo festival che spazia dai classici greci come Edipo, una trilogia o L’Iliade, passando per Shakespeare, fino alla critica della società attuale con Stökolm. Insieme alle tradizionali opere greche, quest’anno partecipano compagnie italiane con opere in lingua originali sottotitolate in catalano. Un festival multilingue nel quale convivono castigliano, catalano e italiano e nel quale la musica e la danza rivestono un’importanza di primo piano.

Festival di Teatro di Merida

Il Teatro Romano di Merida è uno dei gioielli ereditato dall’Hispania romana di un tempo. In questa cornice si svolge la 55esima edizione del Festival del Teatro di Merida, uno degli eventi culturali più importanti del teatro spagnolo. Classici greco-latini come Menecmi-I Gemelli di Plauto, o Medea di Euripide conquisteranno Merida fino agli ultimi giorni di agosto, insieme al teatro di strada e diverse attività parallele.

Francia: Festival di Avignone

Circa centomila persone passeranno quest’anno per la città dei Papi per assistere dal vivo al festival teatrale più antico della Francia che giunge alla sua 62esima edizione. Quasi quaranta spettacoli di teatro e danza suddivisi in venti palcoscenici diversi, incluse chiese, chiostri o il celebre Palazzo Papale. Nel programma di quest’anno risaltano opere come Ciels, de Wajdi Mouawad, o Angelo, Tyran de Padoue prima grande messa in scena del regista cinematografico Cristophe Honoré, che ha diretto film come Dans Paris o Les chansons d’amour. Dato che non si vive di solo teatro, Avignone dedicherà ampio spazio anche a letture, esposizioni, dibattiti e proiezioni di film.

Grecia: Festival di Atene Epidauro

Evi Fylaktou Nella culla del teatro non mancheranno rappresentazioni di alto livello. Sam Mendes, responsabile della The Bridget Company, porterà il Racconto d’inverno shakespeariano nella capitale greca, con una produzione inglese sottotitolata in greco. Questa è in programma per il 21 e 22 di agosto, preceduta da rappresentazioni come la messa in scena di I Persiani di Eschilo o la satira dell’imperialismo ateniese condotta da Aristofane in Gli uccelli previste per la prima quindicina di agosto.

Inghilterra: Teatro all’aria aperta

Tra gli alberi e la vegetazione del londinese Regent’s Park echeggerà L’importanza di chiamarsi Ernesto, ultima commedia scritta da Oscar Wilde, oltre che una delle sue opere migliori. Il 25 luglio avrà luogo l’ultima rappresentazione prima di far largo a più di 50 rappresentazioni della commedia musicale di Broadway Hello Dolly! che si susseguiranno tra agosto e settembre. I gruppi British Sea Power, Alabama 3 e Tunng daranno un tocco musicale con i loro concerti in programma, rispettivamente, il 16, 23 e 30 agosto.

Fringe Festival di Edimburgo

Da molti considerato l’evento di teatro alternativo più importante del mondo, il Fringe Festival inonderà di colore le strade di Edimburgo tra il 7 e il 31 di agosto con la presenza di migliaia di artisti sparsi su oltre 200 palchi. È impossibile coprire i circa duemila spettacoli che si articolano su appena tre settimane, per cui è indispensabile munirsi di una guida in alcuni dei numerosi punti informativi disposti all’interno della città e operare una selezione partendo dall’ampia offerta disponibile.

Croazia: Festival di Dubrovnik

Dubrovnik FestivalNota come la “perla dell’Adriatico”, già insignita del titolo Unesco di Città Patrimonio dell’Umanità, Dubrovnik non basa la sua capacità di attrazione turistica solo su spiaggie e monumenti. A dimostrazione di tale ricchezza, le 60 edizioni trascorse del più antico festival della Croazia. Teatro, musica, opera e danza saranno protagoniste fino a quando l’Amleto di Shakespeare porrà termine alla programmazione teatrale il 24 agosto e la Filarmonica delle Nazioni a quella musicale il giorno successivo.

Repubblica Ceca e Slovacchia: Festival estivo di Shakespeare

Veder interpretare le opere di Shakespeare in un castello di Praga può essere un’emozione unica per lo spettatore. Questo festival oltre a vantare uno scenario invidiabile, conta su partecipazioni d’eccezione come quella del cineasta Jiri Menzel (Ho servito il re di Inghilterra) e della British Shakespeare Company nel programma di quest’edizione che sarà estesa fino all’inizio di settembre. Praga, Brno, Bratislava, Kosice e Ostrava, ospiteranno questo festival organizzato da due paesi uniti da un forte vincolo.

Oltre a tutte le manifestazioni sopra descritte, festival come quello di Salisburgo che accomuna musica classica e teatro o la 43esima edizione del Festival Teatrale di Borgio Verezzi, in Liguria, presenteranno al pubblico opere classiche e moderne di una disciplina che, per quanto possa essere ritenuta minoritaria, mantiene nel contatto diretto tra l’attore e lo spettatore la chiave della propria autenticità.